sky iptv mediasetIl dominio di Sky in Italia è incontrollato, ma sopratutto sembra non essere destinato a terminare in tempi brevi. Tante novità nei tesi rapporti tra MediaPro e la Lega Calcio di Serie A portano a pensare ad un futuro sportivo quasi esclusivamente tra le mani dell’azienda inglese.

La vicenda relativa all’assegnazione dei diritti TV per la prossima Serie A è ormai discussa dall’inizio dell’anno corrente. A gennaio la Lega Calcio, al termine di una specifica asta, ha deciso di vendere la visione delle partite del prossimo triennio a MediaPro. La scelta ricadde non tanto per una preferenza, quanto per la bontà dell’offerta presentata. Sky Mediaset si fermarono a 830 mila euro, la corrispettiva realtà spagnola è riuscita a raggiungere ben 1050 milioni di euro da corrispondere a stagione.

 

Sky: sorpresa incredibile per ogni abbonato a Sky Sport e Calcio

Sky, con un rapido ricorso in tribunale, è riuscita a bloccare il bando di assegnazione, ma il più è stato compiuto da MediaPro stessa, non riuscendo a fornire le garanzie richieste. Le promesse sono state molte, a luglio avrebbe dovuto versare la prima rata da 203 milioni di euro, affiancata da una caparra da 186 milioni. Anche il Banco di Santander, per cercare di rendere MediaPro più affidabile agli occhi delle autorità italiane, aveva garantito le effettive e future disposizioni economiche.

Leggi anche:  IPTV è su WhatsApp: Sky e DAZN sono quasi gratis ma c'è un problema molto serio

Nulla pare essere servito. Il tribunale ha annullato tutto rimettendo la decisione alla Lega Calcio. L’ipotesi più accreditata vede la ricomparsa di Sky-Perform con un’offerta da 950/970 milioni a stagione, con conseguente vendita dei diritti anche a Mediaset Premium.

Gli abbonati Sky possono davvero esultare, il calcio sta tornando in ogni sua parte sui canali della pay TV satellitare.