Qualcomm snapdragon 710Qualcomm ha presentato Snapdragon 710, il nuovo SoC post-SD660 che si avvicina sempre più alla sfera dei processori top di gamma, fermo restando un listino di mercato decisamente molto più abbordabile. Il sipario è calato dietro il nuovo Re della fascia media. scopriamolo subito.

 

Qualcomm Snapdragon 710: diamo il benvenuto al sovrano

Qualcomm Technologies non sembra per niente minacciata dalle nuove intenzioni di Samsung Chip e promette anzi nuovi rivoluzionari sistemi che oggi si collocano a margine dello Snapdragon 710, il SoC a 10 nanometri che promette di rivoluzionare la fascia media del mercato mobile.

Con prestazioni di molti superiori rispetto ad una controparte attuale per gli Snapdragon 660, la serie 710 offre prestazioni da top di gamma dall’alto dei suoi processi produttivi a 10nm che gli conferiscono minimalismo, velocità ed efficienza energetica al limite della categoria.

La CPU riporta un’architettura Octa-Core di livello Big.Little base Kryo 360, con 6 core a 1,7 GHz e 2 core a 2,2 GHz che entrano in funzione quando sono richieste prestazioni di un certo livello (streaming, giochi ed app impegnative). La grafica si affida, invece, ad una GPU Adreno 616, che supporta Unreal Engine 4.1.2/Unity 5.6 e che, secondo quanto dichiarato, garantisce il 35% di performance in più rispetto alla generazione immediatamente precedente.

Si introduce anche il  nuovo ISP Spectra 250 che garantisce il supporto a fotocamere principali con sensore singolo fino a 32 MP o con doppio sensore fino a 20 MP ciascuna. Migliora la resa per gli scatti al buio e si offrono le tipiche funzionalità Ritratto i real-time con supporto alla registrazione video 4K a basso impatto. In tal caso, infatti, l’efficienza del chip consente di ridurre del 40% i consumi.

Leggi anche:  Qualcomm potrebbe presentare presto Adreno Turbo, il processore del futuro

Inoltre, i nuovi SoC Qualcomm supportano display QHD+, ora anche nella fascia media. Mentre la connettività garantisce pieno supporto ai più recenti standard, tra cui:

  • LTE cat.15 4X4 MIMO (fino a 800 Mbps in download)
  • Bluetooth 5.0
  • Wi-Fi ac dual-band
  • tecnologia LAA (performance ottimizzate per luoghi affollati con bandwidth limitato)

A tutto questo, si somma poi il modulo ad Intelligenza Artificiale AI Engine che si interfaccia ai framework più diffusi come Caffe, Caffe 2, TensorFlow, TensorFlow Lite, ONNX con garanzia di compatibilità verso i sistemi di sicurezza Face Unlock e le funzioni di animazione per le emoji, oltre che per il già sopracitato effetto Bokeh.

Le prestazioni raddoppiano rispetto a Qualcomm Snapdragon 660 ed in merito si è espresso il Vice Presidente, Product Management, Kedar Kondap, che in una sua nota personale ha spiegato che:

“La piattaforma Snapdragon 710 offre tecnologie e funzionalità precedentemente disponibili solo nelle piattaforme mobili di fascia alta. Grazie all’intelligenza artificiale ed alle ottimizzazioni specifiche, questo SoC consentirà di offrire agli utenti un’esperienza di utilizzo quotidiano completa, sia in termini di performance che in ambito fotografico. Il tutto senza sacrificare l’autonomia“.

Sarà interessante valutare la diffusione del nuovo SoC e le potenzialità del nuovo sistema di ricarica rapida Quick Charge 4.0+, che dovrebbe portare la batteria dallo 0% al 50% in appena 15 minuti di carica. Non vediamo l’ora di vederlo in azione sui primi prodotti.