Spotify

Vi ricordate lo scandalo che ha colpito  Spotify con la scoperta di numerose app fake in grado di offrire abbonamenti Premium senza un degno pagamento? E’ trascorso circa un mese dall’accaduto, ma gli echi sono ancora udibili

Il servizio di streaming musicale più famoso del globo ha bannato con forza tutte le app che offrivano canzoni e playlist illimitate senza il classico costo di 9,99 euro.

Spotify e la promozione per tutti

Migliaia e migliaia erano gli utenti che utilizzavano Spotify in versione “craccata”. Ce ne siamo accorti dalle feroci e dure critich espressione contro il portale di streaming sui marketplace Android ed iOS. Ancora oggi sono rimaste le recensioni negative e di protesta.

Spotify, nonostante le dure parole ascoltate, ha deciso di andare incontro a tutti gli utenti che cercano musica senza spendere denaro. Da questa strategia è nata una nuova fantastica promozione.

Leggi anche:  YouTube Music: Google pronta ad impegnarsi per potenziare e migliorare il servizio

Due mesi gratis e price sharing

Gli individui che desiderano streaming gratuito potranno da ora beneficiare non di uno, ma bensì di due mesi di prova.

Sarà necessaria la registrazione per avere due mesi free. Conclusi questi, si tornerà a pagare il prezzo standard di 9,99 euro al mese.

Il secondo metodo per avere musica quasi gratuita è Togheter Price, il portale di price sharing che già vi abbiamo presentato per quanto concerne Netflix. Proprio come il portale di serie tv, anche per Spotify gli utenti potranno condividere abbonamenti Premium a pochi euro al mese.