Se facciamo un indovinello e vi diamo come indizio “ha una tripla fotocamera”, voi tutti capirete di chi stiamo parlando. La risposta naturalmente è Huawei P20 Pro. Il nuovo bellissimo top di gamma dell’azienda cinese, presentato in pompa magna a Parigi, che si è fatto attendere a lungo ma per cui è valsa la pena aspettare.

Huawei P20 Pro: design e materiali

Huawei P20 Pro
Huawei P20 Pro: back cover riflettente

I materiali costruttivi utilizzati da Huawei sono sempre di qualità eccelsa ma, stavolta, l’asticella sembra essersi ulteriormente alzata. Il dispositivo è realizzato in vetro e metallo, e nella colorazione blu è semplicemente stupendo.

Huawei P20 ProSe avrete cura di pulire la back cover dalle ditate che purtroppo permangono a causa di un trattamento oleofobico sottotono, noterete dei giochi di luce spettacolari. Sul retro scorgerete subito la killer feature di questo P20 Pro, ovvero la tanto decantata tripla fotocamera di cui parleremo dopo.

Huawei P20 ProSul frontale è stato spostato il fingerprint, soluzione che abbiamo molto apprezzato grazie alla sua fulminea, precisa reattività. Ottimo anche il riconoscimento Face ID, molto veloce e preciso anche se non siamo esattamente in linea col volto allo smartphone. Giusto per non farsi mancare nulla, è presente anche il notch che però può essere nascosto alla vista tramite le impostazioni del terminale.

Huawei P20 ProGrazie ai bordi curvati, l’ergonomia di questo terminale è ottima e la presa ben salda, sebbene ci troviamo al cospetto di un pannello da 6,1 pollici. Il display di questo Huawei P20 Pro ci ha davvero convinto: è luminoso, definito e davvero ben tarato. Si tratta di un FullHD+ OLED per una densità di pixel pari a 408 ppi. La visione dei colori è perfetta, tranne una piccola imperfezione quando si guarda immagini con angoli di visione molto elevati: il colore tende all’azzurrino. Nulla di grave, in ogni caso.

Prestazioni ed OS

Huawei P20 ProParlando di specifiche hardware, Huawei P20 Pro monta un processore Kirin 970 Octa-core da 2,3 GHz ed una RAM da 6 GB LPDDR4X, di cui però 3 GB sono impegnati dal sistema. Sono inoltre presenti ben 128 GB di storage interno con tecnologia UFS 2.1. Android Oreo 8.1 gira fluido e veloce, come ci ha sempre abituato Huawei nell’ottimizzazione dei sistemi operativi. Fluidità che si ripropone perfettamente nelle sessioni di gaming con titoli di alta gamma che però mantengono un frame rate sempre elevatissimo.

La EMUI arriva nella versione 8.1 e probabilmente necessita di un aggiornamento nel prossimo futuro per raggiungere la perfezione. L’interfaccia grafica è, infatti ,la stessa di sempre. Comincia a soffrire del passare del tempo nonostante siano state introdotte opzioni specifiche per Huawei P20 Pro. Infatti, su questo terminale è possibile variare il tipo di navigazione, nascondere il notch e attivare lo sblocco con riconoscimento facciale. L’uso a mano singola ha passato a pieni voti l’esame, poiché P20 Pro è tranquillamente manovrabile in tutte le sue funzioni con sole cinque dita.

Leggi anche:  Honor V20 presenterà una novità assoluta nel panorama Android

Huawei P20 ProAudio e fotocamera

Huawei P20 ProPromosso anche l’audio con i due speaker stereo potenziati dall’equalizzatore Dolby Atmos, anche se questa versione è leggermente inferiore a quella montata sul Galaxy S9+, da poco recensito. L’audio in capsula è pulito e cristallino, grazie a una qualità di ricezione davvero al top.

Abbiamo tenuto per ultimo il comparto fotografico, perché il triplo sensore offerto su questo Huawei è davvero impressionante. Il fiore all’occhiello del P20 Pro è sviluppato in collaborazione con Leica: il primo sensore è da 40MP RGB con f/1.8 coadiuvato da un sensore in bianco e nero da 20MP con apertura f/1.6, a cui si somma un terzo sensore RGB da 8MP e f/2.4. Tutto questo bengodi si traduce in ottimi effetti bokeh, in uno zoom 5X per una qualità fotografica che non teme rivali sul mercato.

Grazie anche allo stabilizzatore OIS gli scatti in condizioni di scarsa luce risultano sempre perfetti con un rumore molto basso. Foto e video offrono colori fedeli, dettagli alti ed una gestione del menu davvero professionale.

Batteria

Huawei P20 Pro ha una batteria da 4.000 mAh in grado di mantenere perfettamente la carica per più di un giorno. Sicuramente un passo in avanti per Huawei che riesce a superare di gran lunga l’autonomia di Samsung Galaxy S9.

Conclusioni

In definitiva, Huawei P20 Pro compete alla grande con i migliori top di gamma sul mercato. Umilia, per altro, i competitors in ambito fotografico. Le prestazioni sono top ed il design è da urlo. Il prezzo ufficiale è 889 euro, ma su Amazon è già possibile trovarlo a meno.  Vivamente consigliato l’acquisto!

Huawei P20 Pro

850 euro
8.7

Materiali e design

9.5/10

Prestazioni

9.0/10

Fotocamera

10.0/10

Batteria

7.5/10

Prezzo

7.5/10

Pro

  • Camera posteriore mostruosa
  • Buone prestazioni
  • Notch nascondibile
  • Sensore impronte digitale anteriore

Contro

  • Batteria sottotono (forse un difetto del nostro specifico esemplare o problemi software iniziali)