Android P per Huawei e Honor

Il mese di maggio è alle porte e con lui anche il Google I/O 2018, l’evento dedicato ai servizi e i prodotti di Big G. Tra questi il protagonista più importante è sempre Android, il robottino verde che in quell’occasione mostrerà i primi dettagli su Android P. La prossima major release di Google che tutti vogliono già installare.

LEGGI ANCHE: Iliad in Italia, il lancio è quasi pronto: test per la qualità e debutto il 26 marzo

Tra questi ci sono anche i possessori di smartphone Huawei e Honor, che sono curiosi di conoscere le novità di Android P e soprattutto se i dispositivi in loro possesso verranno aggiornati. Quali sono i cambiamenti che verranno introdotti con questa versione non li conosciamo ancora, almeno del tutto, mentre gli smartphone che verranno aggiornati si.

I colleghi di The Android Soul hanno realizzato una lista con tutti gli smartphone Huawei e Honor che dovrebbero ricevere l’aggiornamento che quelli che non lo dovrebbero ricevere. Una lista molto simile a quella che vi abbiamo riportato in questo articolo ma dedicata ai Samsung Galaxy, e quindi completa anche dei possibili periodi di rilascio.

Huawei e Honor, tutti gli smartphone che verranno aggiornati ad Android P

  • Huawei P10 e P10 Plus, tra gennaio e marzo 2019
  • Huawei Mate 9 e Mate 9 Pro, tra gennaio e marzo 2019
  • Huawei Mate 9 Pro Porsche Design, tra gennaio e marzo 2019
  • Huawei Mate 10 e Mate 10 Pro, tra ottobre e dicembre 2019
  • Huawei Mate 10 Pro Porsche Design, tra ottobre e dicembre 2019
  • Huawei Nova 2s, tra ottobre e dicembre 2019
  • Honor 9 e V9, tra gennaio e marzo 2019
  • Honor 9 Lite, tra gennaio e marzo 2019
  • Honor 8 Pro, tra gennaio e marzo 2019
  • Honor View 10, tra ottobre e dicembre 2019
Leggi anche:  Huawei Honor 7X in sconto speciale sul sito di e-commerce Cafago

Huawei e Honor, tutti gli smartphone che non verranno aggiornati ad Android P

  • Huawei P10 Lite
  • Huawei Mate 10 Lite
  • Huawei P9 e P9 Plus
  • Honor 7X
  • Honor 9i

Huawei, dunque, assicurerà l’aggiornamento ad Android P a quanti più dispositivi possibili. Rispetto agli altri produttori non sembrerebbe esserci una Road Map interna basata sugli smartphone più recenti e quelli più importanti. Tutti riceveranno l’aggiornamento, chi prima chi dopo.

Curioso, se verranno rispettate queste date, il fatto che tutti i rilasci si concentrano nei primi e negli ultimi mesi del nuovo anno. Non ci sarebbero altri rilasci intermedi, forse perché i numeri uno di entrambe le aziende saranno impegnati con le presentazioni dei loro top di gamma 2019.