Apple avvisa i suoi utenti su come comportarsi con le e-mail phishing
Apple avvisa i suoi utenti su come comportarsi con le e-mail phishing

I tentativi di phishing via e-mail ormai non sono una novità, nelle ultime settimane però è stata coinvolta anche l’azienda Apple. Sono infatti state mandate delle e-mail agli utenti che hanno un ID Apple che hanno sfruttato il nome dell’azienda.

Rispetto al passato, molte persone sono cascate nella trappola di qualche malintenzionato. L’azienda di Cupertino si è subito preoccupata di avvisare i suoi utenti sul comportamento da tenere in certi casi.

Apple vittima di un e-mail phishing

L’azienda ha deciso di pubblicare una pagina nel sito di supporto, in cui spiega ai clienti come evitare di cadere in queste truffe di phishing. Molte e-mail avvisano gli utenti sull’avvenuto abbonamento all’applicazione YouTube Red. Il cliente viene avvisato di essersi iscritto alla prova gratuita che, terminata avrà un costo di 144.99 $. Nel messaggio viene indicato un link per annullare la sottoscrizione.

Altre e-mail invece, come quella qui proposta, avvertono che l’ID Apple è stato utilizzato da qualcun’altro, fornendo anche l’indirizzo IP e la posizione. Molti utenti, presi dalla paura sia di dover pagare l’abbonamento e di un’intrusione nell’account, cliccano subito il link presente. Da quel link parte poi la truffa di phishing, si apre una pagine web con la richiesta di diverse informazioni riservate. Le informazioni richieste sono Apple ID, cifre della carte di credito e molti altri dati. Arrivati a questo punto, molti utenti si accorgono che è una truffa anche se la pagina web è molto convincente. Se però andate a controllare bene l’e-mail, noterete come sottolineato nella foto precedente, che è falsa.

Apple, successivamente a questi casi, ha deciso di pubblicare una pagina web che spiega come identificare se una e-mail è legittima o no. Ha infatti dichiarato: “Se ricevi un’email relativa ad un acquisto su App Store o iTunes Store e non sei sicuro che sia reale, puoi verificare un paio di cose che ti aiutano a capire se il messaggio proviene effettivamente da Apple. Le ricevute di acquisto originali relative ad App Store, iTunes Store, iBooks Store o Apple Music includono l’indirizzo di fatturazione corrente, quindi è improbabile che si tratti di una truffa se questa indicazione è presente. Puoi anche rivedere gli ultimi acquisti dalla cronologia del tuo account. Se quello indicato nella e-mail non è presente, allora è molto probabile che si tratti di un truffa“.