Quando lo scorso settembre Apple ha presentato iPhone X tutti sono rimasti senza parole. Il dispositivo di Cupertino ha letteralmente fatto innamorare addetti ai lavori e pubblico per il suo design innovativo (il display borderless con tecnologia OLED) e per le sue grandi funzioni (una su tutte, il “Face ID”).

iPhone X, una brutta sorpresa per Apple

Tutto sembrava apparecchiato per una grande storia di successo, ma alla prova dei fatti è evidente come qualcosa sia andato storto.

Nonostante il boom di prevendite e i tempi lunghi per le consegne, iPhone X non sta primeggiando nel business degli smartphone. Gli analisti segnano al ribasso le stime delle unità vendute nel primo trimestre del 2018 (dovrebbero essere circa 18 milioni) ed il campanello d’allarme del mercato cinese lascia più di qualche preoccupazione.

In Cina, iPhone X sarebbe un vero e proprio flop con gli abitanti della nazione asiatica che preferiscono di gran lunga la variante 8 Plus del melafonino.

Leggi anche:  MacBook Pro troppo caldi e troppo lenti: Apple risolve con nuovo aggiornamento

Alcune indiscrezioni delle ultime ore davano quasi per certo uno stop della produzione di iPhone X nel corso delle prossime settimane e dei prossimi mesi. La verità però ci dice che Apple non si arrende.

Il dispositivo sarà disponibile almeno sino alla prossima estate. Solo con l’avvento dei prossimi device, questo potrebbe essere accantonato.

Cosa aspettarsi per il futuro

Apple, ad ogni modo, non torna indietro ed anche per i prossimi terminali ha previsto uno sviluppo simile ad iPhone X. Simile il design e simile anche il prezzo che non dovrebbe scendere sotto la soglia dei 999 dollari.