La modalità incognito di Google Chrome è stata sviluppata per tutte quelle persone che, indifferentemente tra smartphone o computer fisso, hanno intenzione di navigare sul web senza lasciare tracce in cronologia. Anche se non impenetrabile, la feature può considerarsi discretamente efficace.

Google salva su Android la cronologia della modalità incognito

Nelle ultime ore, però, sui dispositivi di marca Android è stata rilevata una grave anomalia rispetto alla modalità incognito di Google Chrome. A differenza di quanto promesso, infatti, la navigazione anonima lascerebbe tracce evidenti nel device.

Chi utilizza uno smartphone Android sa benissimo che esiste un log notifiche. Questo non è facile da trovare ad occhio nudo, specialmente per persone poco avvezze alla tecnologia, ma con la giusta applicazione non è invisibile.

Leggi anche:  Android 9 Pie: altri problemi dovuti al software, questa volta su Pixel 2 XL

Ebbene attraverso il log notifiche, oltre ai messaggi ricevuti ed alle chiamate effettuate, viene automaticamente salvata la cronologia di Google Chrome in modalità incognito. La memoria Android comprendere le pagine visitate, l’attività svolta ed anche i video visualizzati…

Dato in mani sbagliate il dispositivo, quindi, eventuali terze persone potrebbero facilmente arrivare alla cronologia, mettendo in difficoltà poveri e sprovveduti utenti che credevano di navigare in modo anonimo sul web.

Anziché Chrome, meglio Firefox

Senza dilungarci troppo e per tagliare la testa al toro, invitiamo tutti coloro che sono intenzionati a navigare in modo privato sul web ad una semplce soluzione. Anziché perdere tempo con Google Chrome, scaricate la versione mobile di Mozilla Firefox.