Facebook
Facebook

Come tutti sappiamo Facebook ha aggiornato il funzionamento del suo sistema di News Feed col principale scopo di combattere le Fake News. Al momento è in fase test in alcune nazioni ovvero Slovacchia, Sri Lanka, Cambogia, Bolivia, Guatemala e Serbia. A quanto pare questo sistema non sta funzionando e in alcuni casi sta proprio favorendo il diffondersi di bugie e notizie false.

Facebook Explore

Così si chiama il nuovo feed dedicato alle notizie e secondo il New York Times una storia diffusa in questa sezione in Slovacchia ha sfruttato la situazione. La storia in sé parla di un uomo musulmano che ha ringraziato un uomo avvertendolo di un imminente tentato terroristico perché gli avevi riportato il portafoglio perso. La storia era così ampiamente condivisa che proprio la polizia slovacca ha dovuto fare un annuncio ufficiale affermando che non era vero.

Il problema risulta anche più grave considerando che normali editori presenti in quei paesi hanno perso un gran numero di traffico nei loro confronti a favore dei siti di notizie false. Un fallimento su tutta la linea che il social network non sembra voler smettere di testare.

Leggi anche:  Instagram: account del social hackerati in massa dall'inizio del mese

Un editore in Bolivia ha detto che precedentemente metà del suo traffico arrivava da Facebook e adesso ha perso ben il 20% di visite. Un editore in Cambogia invece ha osservato come gli utenti pensassero che la politica fosse sparita del tutto dal social network. In molti non avevano la minima idea dell’esistenza del news feed separato.

Facebook ha voluto fare una dichiarazione ufficiale in cui ha affermato che loro hanno una responsabilità nei confronti delle persone che leggono, guardano e condividono le notizie sul social network e ogni test è un passo verso questo obiettivo. Tra l’altro c’è la volontà di promuovere i post piùsignificativi” che mettono in risalto il contenuto degli amici mentre riducono quelli delle pagine.