GoPro Hero 6
GoPro Hero 6, la nostra recensione

GoPro Hero 6 Black è l’ultimo modello presentato dal celeberrimo marchio statunitense per tutti gli amanti delle riprese per sport estremi o, comunque in condizioni, proibitive. A dispetto del solito super-video di presentazione del prodotto, però, quest’anno GoPro ha deluso le aspettative: in primo luogo arrivando in ritardo rispetto alla concorrenza (Xiaomi Yi 4K+) ed, in secondo luogo, immettendo sul mercato un prodotto ancora acerbo e ricco di bug. Una scelta probabilmente un po’ troppo forzata che non è stata assolutamente apprezzata dagli utenti e dai fan di tutto il mondo.

GoPro Hero 6 Black, unboxing

GoPro Hero 6

Il design di questa action cam è tutt’altro che scontato. Del tutto o quasi identica al modello precedente, l’estetica del dispositivo evidenzia qualità costruttiva e nei materiali utilizzati. All’interno della confezione (piuttosto compatta ed easy) non abbiamo trovato accessori inclusi, ma:

  • action cam;
  • cavetto USB to USB Type-C per la ricarica;
  • Istruzioni + garanzia;
  • due mini adattatori.

Materiali e design

Come già detto in precedenza, veramente ottimi i materiali costruttivi, che consistono in una plastica gommata che ricopre l’intera action cam ed un vetro simil-plastica (piuttosto resistente) nella parte anteriore. Le dimensioni, inoltre, sono estremamente contenute (162.5 x 74.8 x 8.6 mm) ed il peso è di circa 195 grammi.

L’unico colore a disposizione purtroppo è solo quello testato, ossia il “black” (anche se è molto più grigio scuro che black). In rete, però, è già possibile trovare numerose custodie protettive che potranno dare maggio “colore” al prodotto. Il grip, infine, è risultato eccellente grazie ai materiali costruttivi progettati ad hoc ed al peso contenuto.

Display, processore, memoria e batteria

Il display da 2 pollici si difende piuttosto bene, tuttavia, il touch non è dei migliori e molte volta bisogna ripetere più di una volta le azioni. Ottimo l’angolo di visione e la visibilità in ogni condizione di luminosità esterna. L’avvio iniziale di questa GoPro Hero 6 è risultato abbastanza immediato. Il vero problema, invece, va identificato nei continui bug e rallentamenti che non permettono lo spegnimento o lo stand-by. Il nuovo processore GP1, progettato direttamente da GoPro per la prima volta nella storia (abbandonando il vecchio “Ambarella”) non ha dato per il momento i risultati sperati, probabilmente a causa di una non perfetta ottimizzazione.

GoPro Hero 6

GoPro Hero 6 Black, così come un po’ tutte le altre action cam presenti sul mercato, non ha a disposizione alcuno spazio di memoria interna. A supporto, dunque, deve essere montata una scheda micro-SD (preferibilmente ad alte prestazioni) fino a 256 GB. La batteria, infine, è da ben 1220 mAh. Lo stesso amperaggio del modello precedente, ma che comunque garantisce una discreta autonomia di un paio d’ore di registrazione. Davvero apprezzata la ricarica veloce, che permette una carica da 0 a 100% in circa 1 ora. Presente l’ingresso mini-HDMI.

GoPro Hero 6

Presenti naturalmente il Wi-Fi (doppia banda a 5 e 2.4 GHz), il Bluetooth, il GPS, l’accelerometro ed il giroscopio. Impermeabilità fino a 10 metri (uguale al modello precedente), senza alcun involucro protettivo. GoPro Hero 6 Black, inoltre, è compatibile con tutti gli accessori GoPro Karma e GoPro Mount. Disponibili i controlli vocali in oltre 10 lingue (tra cui l’italiano) che funzionano piuttosto bene.

Fotocamera e videocamera

Le riprese video, come normale che sia, sono il vero punto di forza di questo dispositivo. Appena sufficienti, invece, le foto che in molti casi non risultano adeguate a situazioni “estreme”. Grazie al sensore da 12 MP ed alla nuova CPU, il device è in grado di registrrare video in risoluzione 4K (60/30 fps) – l’unico insieme a Xiaomi Yi 4K+ – ed in Full HD (240/120/60/30 fps). Le foto, così come anche i video, vengono molto bene in diurna, ma risultano pessimi in notturna. Presenti 3 microfoni che permettono un appena sufficiente riduzione del rumore ambientale.

Interfaccia e remote control

L’interfaccia è tutto sommato semplice ed immediata, perfettamente tradotta in italiano. Il vero problema, consiste invece nel remote control che nel 90% (salvo aggiornamenti futuri) risulta incompatibile con un gran numero di dispositivi e fa incorrere in crash app e action cam. App, disponibile per Android ed iOS, pertanto, ancora molto acerba e ricca di bug. Sicuramente da rivedere con un possibile update lato software.

Conclusioni

Se mi si chiedesse un voto a questa GoPro Hero 6 Black, di certo non potrebbe che essere insufficiente. Lo dico veramente a malincuore, ma questa volta l’azienda statunitense ha toppato, sia per prestazioni che per prezzo (oltre 560 euro di listino – online è possibile trovarla intorno ai 530 euro, come ribadito sul nostro canale Telegram Tecnofferte). Per il momento non mi sento di consigliare l’acquisto ed invito a ripiegare sul modello dell’anno precedente (GoPro Hero 5 – tra l’altro anche ad un prezzo conveniente) o ad altri concorrenti, in attesa di futuri aggiornamenti software.

[wp_search_xml_price_bars keywords=”GoPro Hero 6 Black”]

GoPro Hero 6 Black

540 euro
6.3

Materiali e design

9.0/10

Prestazioni

4.0/10

Prezzo

4.5/10

Video

8.0/10

Foto

6.0/10

Pro

  • Materiali costruttivi
  • Design
  • Impermeabilità
  • Display Touch Screen

Contro

  • Bug ripetuti
  • Prezzo
  • Fotografie