Mentre il mondo è in trepida attesa per il lancio ufficiale del Galaxy Note 8, Samsung ha iniziato a lavorare silenziosamente sul Note del 2018. Già, la scorsa settimana abbiamo parlato del rumor riguardante il prossimo phablet, che potrebbe arrivare con un sensore di impronte digitali posto sotto lo schermo. Ora, un nuovo brevetto suggerisce che il prossimo flagship avrà anche un etilometro incorporato.

Si tratterebbe di una funzione davvero speciale ed in grado di salvare molte vite

Sì, avete capito bene. Secondo Patentlyapple.com, Samsung avrebbe presentato un brevetto che rappresenta lo smartphone in uso con un ‘sensore di gas’ che si estende al di fuori del telefono trasofrmandosi in doppio microfono. Samsung afferma che il breathalyzer potrebbe essere parte del prossimo futuro, rendendo questa funzione caratteristica speciale della famiglia di smartphone Note. Il brevetto spiega: “La porzione del sensore del gas può includere un modulo che analizza l’espirazione con un’unità di ricetrasmittenti a corto raggio che trasmette i dati misurati dal sensore al corpo principale del dispositivo.

Fondamentalmente, Samsung vuole includere un analizzatore del fiato nel cellulare per consentire agli utenti di analizzare il loro respiro, nel caso in cui decidano di prendere parte ad una festa o quel che sia e poi mettersi alla guida durante la notte. Ciò permetterebbe agli utenti di capire, se effettivamente, sarebbero in grado di poter guidare senza conseguenze o se il livello di alcool risultasse troppo eccessivo. Il brevetto depositato presenta anche alcuni schizzi che mostrano come questo meccanismo potrebbe funzionare nella vita reale. La piccola sezione dedicata avrà un sensore di gas ed un microfono integrato.

Un’altra immagine tratta dal brevetto mostra una schermata con tutti i dati raccolti una volta aver effettuato il test. Ebbene, ci troviamo di fronte ad una cosa unica nel suo genere su un dispositivo mobile che potrebbe tracciare la strada verso il futuro.