antivirus android

 

Il primo battesimo di un virus su cellulare è avvenuto nel 2004 con Cabir, un worm in grado di aggredire i dispositivi con sistema operativo Symbian.

Nel frattempo, la tecnologia legata al mondo mobile ha fatto passi da gigante, così come l’uso che l’utente fa del suo cellulare trasformatosi da semplice strumento per telefonare ad un vero e proprio mini computer. Gli hacker non hanno impiegato molto per rendersi conto che da un cellulare potevano tirar fuori dati ben più importanti di quelli di un PC: oltre a numeri di carte di credito e password, anche la nostra posizione e immense raccolte di foto. È dunque diventato importantissimo proteggere il nostro smartphone da ogni tipo di attacco. Ecco la soluzione giusta!

Il migliore antivirus per Android

Installiamo Eset Mobile Security dal Play Store. Avviamola, selezioniamo Abilita rilevamento sulle app indesiderate e confermiamo la prova dei 30 giorni delle funzioni avanzate. L’antivirus, invece, rimarrà gratuito per sempre. Confermiamo l’e-mail per l’attivazione della licenza.

Richiamiamo l’app tappando sulla relativa voce nella tendina delle notifiche e verifichiamo che la casella Massima Protezione sia selezionata. Tappiamo adesso su Anti-Phishing e verifichiamo che il nostro browser sia nella lista e che sia presente una spunta verde di fianco all’icona.

Leggi anche:  Android: 7 trucchi indispensabili per avere uno smartphone efficiente ed agile

Selezioniamo Filtro SMS e chiamate, tappiamo su REGOLE, quindi sul simbolo + in alto a destra: indichiamo il numero di telefono dal quale non vogliamo ricevere chiamate o SMS (in alcuni dispositivi non è possibile attivare il blocco sugli SMS) definendo anche un intervallo di tempo.

Nella schermata principale selezioniamo Antifurto e impostiamo la password che servirà per gestire la funzione. Alla richiesta di attivare l’app come amministratore del dispositivo tappiamo su Attiva. Nella schermata successiva, impostiamo la nostra scheda SIM come “affidabile”.

Nel caso in cui il sistema riveli un cambio di scheda SIM verrà inviato automaticamente un SMS ad uno o più numeri telefonici da noi scelti. A distanza via SMS e usando la password potremo bloccare il dispositivo, riprodurre un suono e individuarlo tramite GPS.

Una volta terminata la configurazione del telefono, dalla schermata principale dell’app selezioniamo il comando Antivirus/ Controlla Dispositivo per verificare che sul nostro smartphone non siano presenti virus, trojan o altre minacce.

[pb-app-box pname=’com.eset.ems2.gp’ name=’Mobile Security & Antivirus’ theme=’discover’ lang=’it’]