Android

Al Salone dell’Automobile di Ginevra, Honda presenta il nuovo modello della Civic che avrà come sistema di infotainment proprio il nostro amato Android.

La notizia non è proprio nuova nuova, Honda l’aveva già annunciato e ribattezzato come Honda Connect, alimentato da Nvidia Tegra e basato su Android. Adesso però è stato ufficializzato e messo in mostra al pubblico a Ginevra.

Si basa su Android, sì, ma non è tutto oro quello che luccica. Prima nota negativa: versione del sistema operativo, Ice Cream Sandwich, non proprio esaltante. L’OS è mostrato su di un display da 7 pollici che non è malaccio ma neanche incredibile (fra l’altro la risoluzione del display non fa gridare al miracolo, a quanto si dice).

Dal display avremo modo di accedere a varie applicazioni Android fra cui il browser (da usare in accoppiata con uno smartphone) ed il lettore musicale. Si possono installare applicazioni ma il lavoro poteva essere fatto meglio. Quelli che hanno avuto modo di provare questo sitema l’hanno trovato lento e macchinoso, in linea con l’esperienza dei sistemi entertainment di macchine uscite già da un po’ di tempo.

Leggi anche:  Android 9 Pie: smartphone sempre carico con la batteria adattiva

C’è di buono che grazie a questo sistema Android e grazie ad una porta HDMI potremo riprodurre lo schermo del nostro smartphone (anche iOS) sul display dell’auto.

In definitiva chi ha avuto modo di usarlo non ha apprezzato il modo in cui è stata sfruttata la versatilità di Android; Honda poteva fare ed osare molto di più. Si parla di un sistema montato su un’auto che verrà messa in vendita nel 2015 ma che, a conti fatti, da già l’impressione di essere vecchio. Anzi lo è.

Via