whatsapp

Whatsapp, l’app di messaggistica più utilizzata al mondo, da oggi avrà anche un’altra funzione grazie a Repubblica.it che l’ha scelta per condividere le ultime news.

Da Repubblica.it è arrivata una novità assoluta nell’editoria in fatto di condivisione delle news e soprattutto in modo gratuito, la possibilità di ricevere le breaking news cioè le ultime notizie sui fatti che accadono nel mondo tramite Whatsapp.

Whatsapp e Repubblica.it insieme per le news

whatsapp

Repubblica.it ha intrapreso un’iniziativa unica nel suo genere e che coinvolge una delle applicazioni più note e diffuse al mondo, da poco abbiamo pubblicato la notizia che Whatsapp ha raggiunto i 700 milioni di utenti, per portare ai propri lettori le ultime notizie ovunque essi si trovino e in qualunque momento tramite l’app di messaggistica.

Per attivare il servizio occorre, come scrive Repubblica.it stessa:

  1. assicurasi di avere WhatsApp installato sul proprio smartphone.
  2. aggiungere alla lista dei contatti il numero +393441469900.
  3. inviare un messaggio WhatsApp con testo NEWS ON.

L’iniziativa ha avuto talmente successo che Repubblica ha raggiunto il limite di iscrizioni al servizio, almeno per il momento, quindi se avete inviato la richiesta e non avete ricevuto alcuna risposta non preoccupatevi la vostra richiesta sarà gestita appena possibile.

Questa la dichiarazione di Repubblica.it:

Abbiamo raggiunto il limite di contatti che è possibile gestire in questa fase. Le nuove richieste di iscrizione potrebbero restare in sospeso. Grazie a tutti della sorprendente risposta, continuiamo a lavorare per potenziare il servizio e riaprire le registrazioni tra qualche giorno.

Se siete riusciti ad inviare il messaggio e non avete avuto ancora risposta, il servizio sarà attivato appena possibile e la doppia spunta vi fornisce la conferma della ricezione della richiesta che sarà poi attivata.

Leggi anche:  Come nascondere le chat Whatsapp senza perdere conversazioni e contenuti privati

Repubblica.it assicura gli utenti sul rispetto della loro privacy: «I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun abbonato potrà vedere i contatti altrui. Repubblica.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro. L’indirizzo privacy@kataweb.it è a disposizione per qualunque richiesta riguardante i dati personali.»

Di certo un modo nuovo di informarsi e la dimostrazione, ancora una volta, che la posizione dominante raggiunta da Whatsapp sarà dura da scalfire nonostante si tenti in ogni modo con app simili disponibili sul Play Store.

Ci aspettiamo che presto altre testate seguano la strada aperta da Repubblica.it che ha dimostrato una grande apertura verso le nuove tecnologie e l’importanza di Whatsapp nella vita delle persone.