nest
Come sappiamo Google ha acquistato l’azienda Nest, leader della produzione di termostati intelligenti allo scopo di iniziare la scalata alla domotica, ossia le tecnologie che consentono di rendere la nostra casa una “smart home”, ora finalmente arrivano le prime integrazioni, vediamole!

Come sappiamo, il termostato Nest permetterà di essere controllato tramite il web, la caratteristica fondamentale di qualsiasi accessorio smart che inseriremo nelle nostre case. Tramite il web possiamo controllare ogni aspetto del riscaldamento domestico, controllare se esso è acceso o spento, controllare il consumo e settare i dovuti risparmi energetici e davvero molto altro.
Ci verrebbe da chiedere, tramite quale tecnologia controlleremo questi aspetti? In che modo saremo in grado di interagire con il termostato? Semplice, tramite la nostra app di Google Now!
L’integrazione sarebbe stata mostrata tramite alcuni screenshot i quali mostrerebbero delle notifiche provenienti proprio dal termostato il quale ci informa che la temperatura di casa nostra è pronta per il nostro arrivo, ossia che il termostato è acceso e ha raggiunto la temperatura da noi desiderata, oppure che vi sono stati dei problemi riguardanti lo stesso, come ad esempio un probabile guasto all’impianto di riscaldamento e persino la possibilità di controllare Nest a distanza e soprattutto tramite il riconoscimento vocale di Google, con comandi quali “Setta la temperatura a 25 gradi entro le 8 di stasera” e davvero molto altro, senza contare anche che Google Now potrebbe autonomamente controllare Nest tramite lo storico dei nostri spostamenti, cosa che come sappiamo aiuta Google Now a fornirci indicazioni stradali in caso di traffico per arrivare puntuali al lavoro e davvero tanto altro.
Insomma, Google si prepara alla rivoluzione della domotica, speriamo ovviamente, che si sbrighi!
[via]