Marijuana

Si dice Marijuana e si pensa spinello, ma in realtà la ganja, la maria, l’erba o comunque la vogliate chiamare, non ha il solo scopo “ricreativo”.

È stato dimostrato scientificamente che ha anche effetti benefici su diversi tipi di patologie e proprio per questo negli stati in cui è legale la vendita per utilizzo medico sono disponibili applicazioni per smartphone e tablet per l’acquisto e la consegna direttamente a casa della Marijuana.

Un esempio è Eaze.com che offre “un nuovo servizio on-demand di assistenza sanitaria di consegna che consente ai pazienti di accedere alla marijuana medica in modo semplice, rapido e professionale tramite un dispositivo mobile. I servizi sono ora disponibili per i pazienti di San Francisco. Eaze consegna la medicina per la maggior parte dei pazienti in media in 10 minuti.”

Eaze è solo l’ultima app nata a questo scopo, infatti sono presenti altri siti web che fanno già questo tipo di servizio come karmacannabisdesign.com e grasspit.com, tutti siti web statunitensi dato che ben 23 Stati degli USA hanno legalizzato l’utilizzo medico della Marijuana.

Leggi anche:  Iliad: addio per sempre alla prima offerta con 30 Giga a 5,99 euro al mese

Marijuana

Il servizio funziona in modo molto semplice, naturalmente occorre registrarsi e fornire tutti dati necessari per la verifica della ricetta medica con la quale è possibile acquistare la Marijuana. Poi attraverso l’apposita app si effettua l’ordine della qualità e quantità necessaria e in modo automatico viene verificata la validità della richiesta e quindi la consegna avviene in circa 10 minuti con monitoraggio del tracking attraverso la stessa app.

Prima che vi fiondate sul Play Store alla ricerca di queste app ci tengo a chiarire che sono scaricabili solo dagli USA e che occorre una ricetta medica per l’acquisto. In Italia è un servizio che purtroppo non credo vedremo mai in quanto non abbiamo ancora la civiltà e le conoscenze per realizzare qualcosa di simile. Per non parlare, poi, di interessi economici ed altro, ma in questo caso andremmo oltre le tematiche di cui ci occupiamo con il nostro blog.

via