image

Sembra che Steve Ballmer non sia stato l’unico CEO a sottovalutare la potenza di Dropbox.
Da ITBusiness.ca arrivano le parole di Drew Houston, CEO di Dropbox, attraverso le quali ci racconta che Steve Jobs, cofondatore della Apple, aveva tentato di comprare la sua azienda pochi anni fa ed, una volta che Houston aveva rifiutato la sua proposta, ha giurato di “uccidere” Dropbox. Successivamente, nel 2011, ha svelato iCloud, come servizio di cloud storage proprio di Apple, che è stato poi integrato completamente nel popolare software iTunes. Anche se iCloud è stato un servizio di successo, Jobs non ha raggiunto il suo obiettivo. Infatti Dropbox ha annunciato all’inizio di questo mese di avere attualmente 200 milioni di account utente, un numero notevole considerando che la società non ha un ecosistema come quello creato da Apple, Microsoft o Google. Inoltre, Houston questa settimana ha detto di aspettarsi un futuro roseo per l’azienda ed ha fatto notare di aver sconfitto la forte concorrenza dei grandi rivali della tecnologia in passato.

“Abbiamo avuto sempre concorrenti, fin dall’inizio”, ha dichiarato.

[via]