trattamento_con_laser_6355

 

Da sempre, per curiosità o per paura, la gente si è chiesta quando potrebbe avvenire la propria morte. Adesso questo quesito potrebbe finalmente trovare risposta, e tutto grazie ad un laser.

Questa risulterebbe una rivoluzione di non poco conto, soprattutto per tutti quelli che da sempre sono stati coinvolti da questo tema, arrivando persino a rivolgersi a fantomatici maghi o interpreti di tarocchi. Ma stavolta la storia è diversa. Sapere quando moriremo, infatti, sarà possibile concretamente grazie alla scienza.

La notizia arriva dal Sunday Times, che riporta uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Lancaster, che sviluppato un innovativo laser in grado di interpretare quando moriremo studiando la reazione delle cellule a dei particolari raggi laser. Grazie a questo strumento sarebbe inoltre possibile individuare con rapidità e sicurezza anche malattie molto gravi, come il cancro o il morbo di Alzheimer.

Il metodo è apparentemente semplice. I ricercatori di Lancaster posizionano sul polso dei pazienti un generatore di luce laser che colpisce le cellule epiteliali, facendole reagire. Un corpo giovane e in salute produrrà un effetto transitorio, con le cellule più elastiche e, dunque, più veloci a riequilibrarsi dopo gli impulsi. Un corpo anziano o malato, invece, farà sì che la luce laser abbia un effetto più forte sulle cellule epiteliali, evidenziando problemi. I ricercatori analizzano poi i dati che il nostro corpo dà e assegnano un punteggio che va da 0 a 100 e che dovrebbe rappresentare la vicinanza o meno dalla morte.

Al momento il test è ancora in fase sperimentale, ma se questo venisse realmente messo a punto potrebbe portare ad una vera e propria rivoluzione, tanto nel mondo medico quanto nelle singole vite delle persone. Resta comunque il fatto che non tutti vorrebbero sapere il momento della propria morte. E voi?

[Via]