ricarica-wirelessIl cuscino a ricarica induttiva, sviluppato per funzionare solo col Nokia Lumia 920, si rivela invece essere, invece, multipiattaforma.

E’ stato sperimentato infatti, da parte del team di androiworld, che il cuscino in questione risulta funzionare anche col nuovo Nexus 4!

Non appena il dispositivo viene poggiato sul cuscino, lo schermo si attiva, ad indicare l’avvio di una ricarica del tipo wireless.

Il Nexus 4 e il Lumia 920 sono caratterizzati dalle stesse dimensioni, ma dovrebbe essere possibile utilizzare l’accessorio per ricaricare qualunque modello che risponda allo standard Qi.

La possibilità di ricaricare il proprio smartphone tramite questa innovativa tecnica, sarebbe sicuramente un vantaggio in termini di versatilità, in quanto (come si è notato) sarebbe possibile adattare l’accessorio a qualsiasi tipo di dispositivo.

Non mancano, però, gli svantaggi, connessi al fatto che la ricarica, tramite questo metodo, risulta essere molto più lenta di quella via usb. E’ inoltre fin troppo facile che la carica venga interrotta, a causa di un posizionamento non ottimale del dispositivo (dal momento che questa tecnologia si attiva col contatto tra il cuscino e il telefono).

In definitiva, la tecnologia in questione si presenta come decisamente rivoluzionaria, ma necessita ancora di essere migliorata su molteplici punti di vista!

Non ci resta che aspettare, e chissà quali altre novità ci porterà questo 2013 appena iniziato!

 

Avatar
“Nata a Parma il 18 Settembre 1991, da piccola passavo pomeriggi interi spiando mio cugino, da dietro le spalle, mentre giocava a Nintendo e Play Station. Crescendo, son passata ad avere io il joystick in pugno, e a picchiare duro a Tekken! ;) Appassionata dalla tecnologia in generale, dopo aver spolpato il mio vecchio telefono Bada, sono definitivamente passata ad Android, grazie al mio geek-fidanzato che mi ha trasmesso il pallino del Galaxy Nexus, ora inseparabile. Dalla fusione tra passione per la tecnologia e per la scrittura, nasce la mia collaborazione per TecnoAndroid.”