L’azienda coreana è riuscita a far parlare molto di sé, ci sono dei dati numerici che la dicono lunga sul perché la coppia Android-Samsung stia diventano un binomio sempre più diffuso.

Infatti solo nel 2012 Samsung ha venduto da sola il 40% di tutti i dispositivi Android acquistati, e questo senza contare i 9 milioni di ordinazioni per il Galaxy S III; nessun altro produttore non ha raggiunto numeri cosi alti,  Motorola e HTC arrivano a malapena al 10% dei terminali venduti.

Samsung è arrivata al punto in cui non ha bisogno di farsi pubblicità.

Se questo fa bene o meno ad Android è un discorso molto complesso: da una parte un portabandiera è salutare, dall’altra questo porta ad amalgamare una piattaforma che è nata e rimane open ad un unico marchio. Se questo sarà un bene o un male ce lo dirà solo il tempo.