Samsung Galaxy S9 Plus

Samsung ha svelato di recente il Galaxy S9 / S9 Plus, i nuovi top di gamma dotati anche di una prima fotocamera con apertura variabile. Inoltre, il dispositivo vanta uno dei migliori display utilizzati in uno smartphone.

Ma i nuovi rapporti suggeriscono il contrario. Pochi utenti del Galaxy S9 Plus si sono rivolti al Web per segnalare problemi relativi al modo in cui i colori appaiono sul display del telefono. Secondo SamMobile, molte lamentele sui forum sono legate ad una specifica “black crush”. Si tratta di un problema in cui il display presenta problemi con diverse tonalità di colori scuri: invece di visualizzare le sezioni scure del video, lo schermo mostra blocchi neri o immagini pixelate.

Tuttavia, il problema non è presente su tutte le unità di Galaxy S9 Plus. Fortunatamente, per gli utenti che hanno riscontrato il problema, può essere risolto tramite una correzione software. Inoltre, questa non è la prima volta che questo problema è stato segnalato su uno smartphone di fascia alta.

In precedenza, gli utenti del Google Pixel 2 hanno segnalato lo stesso problema, successivamente risolto mediante un aggiornamento software. Samsung non ha ancora implementato una soluzione per il problema, gli utenti Plus sui forum degli sviluppatori XDA sono stati in grado di migliorare la qualità dello schermo utilizzando un’app chiamata Screen Balance.

Alcuni utenti Samsung segnalano problemi al display dei nuovi Galaxy S9 Plus

 

Questa potrebbe essere una buona soluzione per gli utenti fino a quando Samsung non fornirà una correzione software. Samsung presenta uno dei migliori display nel settore degli smartphone, e questo potrebbe essere un ostacolo anche per altri produttori. Infatti, aziende come Apple acquistano anche i pannelli OLED per il proprio iPhone X da Samsung.

L’azienda sudcoreana avrebbe dovuto incassare circa 22 miliardi di dollari di fatturato quest’anno fornendo i pannelli OLED. Poiché era l’unica azienda a fornire i pannelli per l’iPhone, hanno richiesto un importo maggiore ad Apple. Le cose potrebbero cambiare nell’immediato futuro.