Vodafone: cosa cambia dal 25 Marzo e 5 aprile nel rinnovo mensileVodafone ha in serbo una brutta sorpresa per tutti i propri utenti, sono in previsione aumenti nei prezzi delle varie offerte che ogni cliente ha attivato sul proprio numero. Con il ritorno della fatturazione mensile, i prezzi saranno maggiorati per ogni singolo utente.

Il Governo ha fatto la legge e le aziende hanno immediatamente trovato una soluzione per continuare a guadagnare. Come molti di voi ricorderanno, nel corso del 2017 tutti gli operatori telefonici (quindi indistintamente Tim, Wind, Vodafone e TRE) sono passati da una fatturazione mensile ad una ogni 28 giorni. In questo modo sono riuscite a guadagnare oltre 1 miliardo di euro, facendo pagare di più sempre gli stessi servizi.

Vodafone, le offerte costeranno di più, ma con una terribile sorpresa per gli utenti

Dicembre dello scorso anno la situazione è cambiata: il Governo Italiano ha approvato la legge che costringe tutte le aziende, entro il 4 aprile, a tornare ad una fatturazione mensile. L’una di seguito all’altra, partendo proprio da Vodafone hanno annunciato che da fine Marzo tutte le offerte (sia fisso che mobile) si rinnoveranno ogni 30 giorni.

Sembrava tutto troppo bello, ecco le due terribili sorprese per i clienti dell’operatore telefonico in red:

  • Le promozioni subiranno un aumento della tariffa mensile dell’8,6% rispetto a quanto pagato fino ad ora. In termini pratici, annualmente non pagherete nulla di più in confronto ad adesso. Questo serve solamente a Vodafone per continuare a guadagnare quel miliardo in più.
  • Non sono previsti, almeno per il momento, aumenti nei contenuti delle singole promozioni. Alcune aziende, TIM in primis (ma anche Wind), hanno annunciato che con l’aumento dei prezzi si incrementeranno anche i contenuti delle promozioni (in maniera commisurata, per Wind si parla del 10%). In altre parole, i clienti pagheranno di più al mese, ma avranno anche più Giga e Minuti. Questo non accadrà per Vodafone.

Quanto è scritto è valido ad oggi, 8 Febbraio, non è da escludere un’inversione di rotta dell’azienda nei prossimi giorni.