Apple Watch
Apple Watch

Apple Watch continua ad essere uno dei migliori dispositivi la fuori, per lo meno quando si parla di dispositivi indossabili intelligenti secondo alcuni analisti. Le cifre di Canalys mettono lo smartwatch della mela a 18 milioni di spedizioni nel 2017 con un incremento del 54% rispetto ai numeri del 2016.

Il motivo del successo di Apple

Il dispositivo indossabile della società di Cupertino ha avuto un boom del genere grazie ad un paio di caratteristiche. Una delle due è la funzionalità LTE che ha caratterizzato la Serie 3. Oltre ad avere un qualcosa di più appetibile ha reso il dispositivo più interessante a livello di partner tanto da portarlo nei propri punti vendita. I dispositivi di questa serie hanno avuto il loro più grande successo negli Stati Uniti, in Giappone e in Australia. Ha avuto più difficoltà in Europa e soprattutto in Francia, Germania e Regno Unito per via delle partnership.

Detto questo però la versione cellulare Apple Watch risulta solo una frazione rispetto alle vendite totali, più precisamente si parla di un 13%. Questo è molto meno del 35% degli fratelli della stessa serie non LTE e del 25% delle spedizioni combinate della Serie 1 e Serie 2 dell’anno scorso. Quest’ultimi sono supportati dalla politica di Apple di vendere i vecchi modelli ad un prezzo scontato.

Una buona notizia per la compagnia vista le non proprio brillanti vendite degli smartphone. Più precisamente è stato l’ultimo trimestre dell’anno ad aver registrato un aumento considerevole, ben 8 milioni di spedizioni, il 32% rispetto allo stesso periodo del 2016. “È stato il nostro miglior trimestre in assoluto per Apple Watch”, ha dichiarato Tim Cook durante i guadagni, “con oltre il 50 percento di crescita delle entrate e delle unità per il quarto trimestre consecutivo e una forte crescita a due cifre in ogni segmento geografico”.