Circa 50 dipendenti e diversi acquirenti sono stati fatti evacuare immediatamente dall’Apple Store di Zurigo a causa di una batteria che si è surriscaldata fino ad esplodere. L’accaduto è avvenuto proprio nello store ufficiale dell’azienda nella mattinata di oggi, intorno alle 10. I pompieri e la polizia sono intervenuti sul posto in modo da poter eseguire tutte le verifiche del caso. Un dipendente stava svolgendo alcune operazioni sul dispositivo, quando è stato bruciato ad una mano a causa dell’improvvisa esplosione del device.

Una batteria esplode all’Apple Store di Zurigo

Oltre a lui, altre sette persone sono state sottoposte ad accertamenti a seguito dell’inalazione del fumo sprigionatosi subito dopo. Il dipendente del negozio, situato sulla Bahnhofstrasse, è riuscito rapidamente a lanciare a terra la batteria, appena notato il surriscaldamento, limitando i danni.

 

Secondo quanto riportato dal comando dei Vigili del Fuoco, il dipendente avrebbe rimosso e inserito una batteria su un iPhone. Lo smartphone avrebbe iniziato a surriscaldarsi molto velocemente, provocando ustioni alla mano del povero malcapitato. Gli esperti dell’Istituto forense esamineranno il dispositivo e la batteria per determinare le cause dell’improvvisa esplosione che avrebbe potuto causare danni ancora più ingenti.

Leggi anche:  Apple spiega perché rallenta i suoi iPhone mentre Samsung ed LG se la ridono