Nokia 6Juho Sarvikas, il CPO della HMD Global, ha annunciato il 19 dicembre tramite Twitter la partenza del beta-testing della versione 8.0 del nuovo Android Oreo per Nokia 6. L’aggiornamento era stato annunciato già per Nokia 8 e per Nokia 5.

Android Oreo 8.0, rispetto alle versioni precedenti, non è stata completamente stravolta, ma solo “migliorata” nel suo funzionamento. Ed è proprio in queste migliorie che sono presenti delle novità di rilievo:

  • Verrà migliorata l’autonomia del dispositivo, grazie alla possibilità di limitare l’utilizzo di energia delle applicazioni che restano in background, così come anche i tempi di avvio, che sarà ridotto addirittura della metà;
  • Presente la modalità Picture-in-Picture, che permetterà di ridurre a piccole icone i video in riproduzione, con la possibilità di consultare contemporaneamente altre applicazioni dello smartphone;
  • Vi saranno nuove icone adattative e font scaricabili;
  • Per quanto riguarda gli aggiornamenti, essi saranno velocizzati grazie al modulo “Project Treble”;
  • Per le installazioni da origini sconosciute, sarà necessario fornire i permessi per ogni singola app;
  • Le notifiche verranno modificate: esse saranno rinviabili, raggruppabili in uno o più canali e indicate tramite dei “notification dot”, ossia dei pallini che indicano quelle che non sono ancora state visualizzate;
  • Tante altre novità saranno l’ambient screen, i deep color (che forniranno alle app colori più vividi), la navigazione da tastiera per Chromebook, il supporto per aptX e LDAC codec, l’ottimizzazione per runtime e Java 8 e tanti altri.

La multinazionale finlandese è consapevole del fatto che chi meglio può testare i propri prodotti sono proprio gli utenti che li utilizzano. Per questo motivo, essa ha concesso ai possessori di tutto il mondo del Nokia 6 di potere partecipare, tramite l’adesione al programma “Nokia Beta Labs”, al testing in anteprima assoluta del nuovo software. In tal modo, come recita il sito della Nokia, il feedback degli utenti (che, come sappiamo, sono proprio i giudici più severi), aiuterà gli ingegneri a dare vita ad un esperienza migliore con i proprio prodotti, eliminando fin dall’origine i bug che potranno presentarsi nell’utilizzo del software, per raggiungere una condizione il più possibile vicina alla perfezione.

Leggi anche:  Facebook, ecco come scaricare i video su dispositivi Android

Nokia 6, aggiornamenti costanti

Per potere partecipare al programma, è necessario andare sul sito Nokia.com, visitare la pagina e cercare il pulsante per il “sign in”, ossia per la registrazione al programma. Da lì, basta seguire le istruzioni e si riceverà Oreo 8.0 con una procedura di installazione identica a quella dei classici aggiornamenti.

L’utente potrà comunicare i propri feedback in due modi. Il primo, è l’utilizzo di una app Feedback che verrà installata al termine dell’update ad Oreo sullo smartphone. Il secondo, invece, è in maniera più “classica”, utilizzando un account del forum di supporto Nokia tramite le proprie credenziali di accesso.

Nel caso in cui si volesse uscire dal Nokia Beta Labs, si può recedere dalla propria iscrizione in qualsiasi momento, senza obbligo alcuno di permanenza, e ritornare quindi alla versione ufficiale del software.

Ecco che così la Nokia ha effettivamente mantenuto la sua promessa, ossia di fornire, indipendentemente dalla fascia di prezzo, i software più all’avanguardia per i propri prodotti, mettendo sempre l’utente al centro di tutto.