Xiaomi Mi note 3
Xiaomi Mi Note 3

Xiaomi ha annunciato ufficialmente Xiaomi Mi Note 3 appena tre mesi fa, e da allora, lo smartphone ha riscosso un discreto successo grazie alle ottime performance ed un prezzo davvero contenuto.

No, non utilizza il nuovo fattore di forma a 18: 9, ed il suo display non è un mirabolante OLED QHD; troviamo infatti un buon 5.5″ 1080p, sufficiente ha regalare una gradevole user experience.

Recentemente lo smartphone ha ricevuto grande attenzione mediatica, grazie agli ottimi risultati in sede di recensione DxOMark; oggi, la società cinese ha finalmente rilasciato il codice sorgente del kernel di Mi Note 3.

Xiaomi Mi Note 3 utilizza il potente chipset Qualcomm Snapdragon 660, in grado di gestire la maggior parte dei compiti senza alcuna fatica. I dispositivi Xiaomi in genere hanno un comunità degli appassionati davvero estesa, ed il rilascio del codice sorgente del kernel porterà senz’altro allo sviluppo di numerose custom ROM.

Finora, la community ha realizzato la recovery custom TWRP ed un port non ufficiale di LineageOS 14.1.

Leggi anche:  Recensione Xiaomi Redmi Note 5A: 100 euro per portarlo a casa!

Leggi anche la nostra recensione completa di Xiaomi Mi Note 3

Specifiche tecniche

 

  • Display IPS LCD Full HD da 5.5 pollici con una densità di 401 ppi;
  • Processore Qualcomm Snapdragon 660 MSM8956 (quad-core 2.2 GHz Kryo + Quad-core 1.8 GHz Kryo);
  • GPU Adreno 540;
  • RAM da 6 GB;
  • Memoria interna da 64 o 128 GB, non espandibile mediante scheda micro-sd;
  • Doppia cam posteriore da 12 MP;
  • Cam anteriore da 16 MP;
  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth v5.0, GPS + GLONASS, NFC, USB Type-C 1.0;
  • Batteria non removibile da 3500 mAh;
  • MIUI 9 basata su Android 7.1 Nougat;
  • dimensioni: 152.6 x 73.95 x 7.6 mm;
  • peso: 163 grammi.

Download dei sorgenti su GitHub.