huawei-p11-concept-render

Il 2017 di Huawei resterà agli annali come un anno da incorniciare. L’azienda cinese ha consolidato il suo successo nel continente europeo ed è stata come sempre leader indiscussa del mercato asiatico. Grazie a smartphone innovativi come P10 ed il nuovo Mate 10, la compagnia è riuscita anche a ridurre il gap tecnologico che ai tempi la separava da Apple e Samsung.

Huawei decide di cambiare rotta

Per il 2018 ci si attendono grandi novità, novità che dovrebbero arrivare sin da subito. Nei primi mesi del prossimo anno, infatti, sarà ufficializzata la release del prossimo top di gamma: il device che dovrà succedere a P10.

Sino a qualche giorno fa gli addetti ai lavori erano sicuri su una presentazione immediata d Huawei P11. La certezza era calcolata in base alla politica di progressione che negli ultimi hanno ha condotto il brand: P8, poi P9 ed infine P10.

La via però potrebbe essere leggermente deviata. Si fanno sempre più insistenti, infatti, le voci di coloro che vogliono un cambio di nome per il prossimo smartphone flagship.

Leggi anche:  Huawei P11 non ha più segreti, prezzo e scheda tecnica ufficiale

Huawei potrebbe decidere di chiamare il suo top di gamma P20 anziché P11. A tal proposito c’è da segnalar che già la scorsa estate la compagnia aveva deciso di registrare tale marchio.

Il motivo del cambiamento

Il grande balzo in avanti, secondo le fonti accreditate di esperti, avrebbe finalità di puro marketing. Per tal ragione, quindi, non vi dovrebbero essere differenze di struttura rispetto allo smartphone che stiamo provando ad anticipare in queste settimane. Huawei sta dando vita ad un device con tripla fotocamera, con display borderless, con intelligenza artificiale e con prestazioni super.