L’esperienza della realtà virtuale (VR) di Facebook Spaces è ora disponibile con il set di cuffie HTC Vive. Così è stato annunciato ieri. Inizialmente lanciato in forma di beta test in aprile, Facebook Spaces è stato esclusivo di Rift fino a non molte ore fa. Tra l’altro, l’azienda sembra decisa a mantenere il software all’interno del proprio ecosistema hardware. Facebook sta cercando di utilizzare la piattaforma per promuovere le tecnologie VR nel suo complesso invece di spingere per la sua esclusività.

Facebook Spaces è stato ridisegnato per funzionare in combinazione con l’HTC Vive Controller e funziona esattamente come fa su Oculus Rift con i suoi controller Touch. Anche il supporto multipiattaforma è parte di questo nuovo pacchetto. In questo modo i possessori di un auricolare potranno interagire con chi ha l’altro, nel mondo della realtà virtuale di Facebook. La versione di Facebook Spaces disponibile per l’HTC Vive è un’esperienza completa. Infatti, include tutte le funzionalità originariamente apportate al Rift e sarà supportata come tale in futuro, così ha dichiarato Oculus.

Facebook Spaces rimarrà il servizio di punta della compagnia VR in futuro e probabilmente riceverà importanti aggiornamenti nel 2018.

Il servizio è stato oggetto di alcune controversie. Il cofondatore e amministratore delegato di Facebook, ossia Mark Zuckerberg, l’ha usato per visitare Puerto Rico dopo l’uragano Maria. La mossa è stata descritta come insignificante da alcuni gruppi di difesa, principalmente poiché la piattaforma VR di Facebook visualizza gli utenti come avatar da cartone animato.

Il fatto che gli avatar di Zuckerberg e di un altro impiegato di Facebook iniziarono a sfidarsi a vicenda sulle strade devastate e allagate di Puerto Rico ha sconvolto alcune persone. Quest’avvenimento ha spinto il 33enne a scusarsi. Inoltre, egli ha garantito che saranno rimossi tali personaggi dall’algoritmo, per casi sensibili come questo appena citato dell’uragano.