Ci sono molte storie sull’ intelligenza artificiale che pone fine al mondo come lo conosciamo (vedi 2001: Odissea nello spazio, Terminator, alcuni tweet di Elon Musk). Ci sono meno su come l’Intelligenza artificiale potrebbe salvare il mondo, ma i credenti sono là fuori.

In occasione di un incontro di lunedì per il biennio dell’accordo sul clima di Parigi, Microsoft ha annunciato un investimento di $ 50 milioni nel suo progetto AI per la Terra che ritiene possa essere un “punto di svolta per il nostro pianeta”. Microsoft ha lanciato AI per la Terra durante l’estate con un investimento iniziale di $ 2 milioni, assumendo Lucas Joppa per dirigerlo come capo scienziato ambientale, un ruolo che, per quanto Joppa sa, non esiste in nessuna altra società tecnologica.

Dal momento del lancio, l’azienda ha distribuito 35 borse di studio a gruppi in 10 paesi. Il nuovo investimento sosterrà ed espanderà i progetti attuali e le nuove iniziative nei prossimi cinque anni. “Siamo impazienti e anche molti partner”, ha detto Joppa al MIT Technology Review. “Non ci sono abbastanza soldi e risorse per le persone che si raddoppiano su questi temi”. Le sovvenzioni AI per la Terra consentono ai gruppi di accedere e allenarsi all’uso della piattaforma Azure e di altri prodotti Microsoft AI.

AI for Earth, il piano di Microsoft per salvare il pianeta

I progetti fino ad ora includono la produzione di una mappa di copertura del terreno più precisa dello spartiacque di Chesapeake Bay per i lavori di conservazione, un programma di monitoraggio delle zanzare che consente ai ricercatori di conoscere le popolazioni selvatiche attraverso l’analisi del sangue (funziona anche come un sistema di allerta precoce per i focolai di Zika), e ottenere più dati dagli agricoltori per aumentare i raccolti con meno risorse.

Microsoft AI for Earth: 50 milioni di dollari nei prossimi 5 anni

L’intelligenza artificiale per la Terra è, ovviamente, un vantaggio anche per la linea di fondo di Microsoft. Joppa ha detto che se la tecnologia funziona per piccoli gruppi con problemi di cassa che spesso lavorano in condizioni difficili sul campo, Microsoft ottiene un feedback per i loro prodotti e i clienti possono essere certi che il sistema funzionerà per loro. “Ogni volta che possiamo stressare la tecnologia, meglio è”, ha detto. E, naturalmente, la fidelizzazione e il reclutamento di intelligenza artificiale è una grande preoccupazione per l’industria tecnologica. Joppa ha detto che AI ​​per la Terra e la sua missione sono un’attrazione per ricercatori e sviluppatori. “Sì, devi pagarli”, disse. “Ma è necessario dare loro cose significative su cui lavorare.”