black friday

Le transazioni tramite smartphone hanno raggiunto il massimo storico negli Stati Uniti nel corso del ​​Black Friday mentre molti acquirenti hanno affollato i negozi al dettaglio. Il Venerdì nero segue il Giorno del Ringraziamento che si osserva il quarto giovedì di Novembre, dando il via alla stagione dello shopping natalizio.

Black Friday traina la vendita dei prodotti online

 

In questi giorni i consumatori possno beneficiare di enormi sconti su tutte le categorie di prodotti e secondo Adobe Digital Insights gli acquisti online raggiungono i massimi livelli. “Il periodo natalizio è dominato dallo shopping mobile”, ha riportato la CNBC, citando Mickey Mericle, Vicepresidente della divisione Marketing e Customer Insights di Adobe. Secondo Adobe Insights, il 61,1 per cento delle visite sui siti Web dei rivenditori riguardava dispositivi mobili, compresi smartphone e tablet.

black friday
Secondo un rapporto del Financial Times, questo periodo dell’anno è l’unico momento in cui gli acquisti maggiori si sviluppano maggiromente online che nei negozi. “Marchi e rivenditori offrono una vasta gamma di offerte sui dispositivi elettronici. Ad attirare maggiormente i consumatori sono cuffie, tablet, fitness band, smartphone e TV. Ci aspettiamo anche diverse richieste per gli smartwatch, casse bluetooth e per le cuffie Wireless, ha dichiarato in una nota Annette Zimmermann, vicepresidente della ricerca di Gartner per il Black Friday.

Leggi anche:  Black Friday 2017: Amazon propone tanti smartphone a prezzo bassissimo

Da diversi anni il Black Friday è diventato un pilota per le vendite in Europa, sia nel commercio online che offline.“Constatiamo questa tendenza in molti paesi europei, tra cui il Regno Unito, la Germania, la Francia e l’Italia, dove il Black Friday e la Cyber ​​Week sono diventati giorni imprescindibili per gli acquirenti”, ha aggiunto Zimmermann. Nel frattempo, con l’aumento dell’utilizzo degli smartphone, Gartner prevede vendite per un totale di 1,57 miliardi di unità nel 2017, con un aumento del 4,9% rispetto al 2016.