Jack Ma, fondatore e presidente di Alibaba, assieme a Dagvadorj Dolgorsurengiin, Donnie Yen, Nicole Kidman e Wu Jing.

Durante il Singles Day, Alibaba Group Holding Ltd. ha generato vendite per 168,2 miliardi di yuan, circa 25,4 miliardi di dollari. La festività ha fatto registrare un aumento del 39% nelle vendite, superando le stime di Citigroup Inc. e sfatando così le preoccupazioni relative ad un rallentamento nell’economia. L’evento ha visto assoluti protagonisti 82 top brand, tra cui Apple, Nike Inc., Xiaomi Corp. e Uniqlo Co.

Circa il 90 per cento delle transazioni sono stati effettuate tramite dispositivo mobile. Interessante notare come i server della società siano arrivati a gestire oltre 256.000 transazioni al secondo. Rispetto allo scorso anno abbiamo un incremento delle vendite di circa il 39%, sintomo del sempre maggior potere di acquisto delle classe media cinese. Alibaba ha incassato oltre 7,3 miliardi di euro in un’ora (un miliardo solo nei primi due minuti), mentre la concorrenza – JD.com, NdR, sempre nella prima ora ha visto aumentare le vendite del 350% rispetto allo scorso anno.

Il Singles Day si celebra l’11 novembre, e si pone come antidoto al sentimentalismo di San Valentino. In particolare, la festa prende il nome dal modo in cui il giorno è scritto: 11/11, che assomiglia a dei “rami spogli” – utilizzando un’espressione locale. Così, il giorno dei single è presto diventato un pretesto per acquistare in maniera compulsiva.

 

Fonte