Disney contro Netflix, è ufficiale. Il punto vincente potrebbe essere la differenza di prezzo tra gli abbonamenti offerti dai due servizi. Già ad agosto del corrente anno, durante l’earning, la Disney aveva già annunciato l’intenzione di progettare qualcosa che fosse persino migliore di Netflix. Non è semplice superare un servizio streaming attualmente così amato.

L’azienda Disney ha previsto di lanciare la propria piattaforma entro il 2019, armandosi di prezzi aggressivi per battere il competitor.

Ieri, 10 novembre, Iger, CEO della Disney, ha dichiarato che i prezzi inferiori a quelli proposti da Netflix saranno il punto focale dell’intera idea. In parte questo è dovuto al servizio stesso che verrà offerto, meno voluminoso rispetto a quello dell’avversario. Il catalogo sarà meno pesante, i contenuti non saranno così tanti, pur essendo comunque numerosi, esclusivi e di qualità.

Tra i marchi proposti dalla Disney Pixar ci sono: Lucasfilm, Marvel Studios e infine la rete televisiva ABC. Come in molti sapranno, per quanto riguarda i contenuti Marvel Studios, alcuni i essi sono già in collaborazione con Netflix. Questi contenuti resteranno su Netflix (tra cui le serie tv: Jessica Jones, Daredevil, ecc.). Tutte le idee future degli studi Marvel, invece, apparterranno esclusivamente alla Disney e saranno usufruibili con il loro servizio streaming.

Leggi anche:  Apple compra Netflix: cosa c'è di vero sulla notizia che fa discutere il mondo

I film del marchio Star Wars, attualmente con Netflix, potrebbero passare a Disney stando ad alcune dichiarazioni ufficiali. Per contratto, questi contenuti non potranno essere rimossi da Netflix fino alla fine del 2019, lo stesso vale per i contenuti cinematografici che saranno rilasciati l’anno prossimo, nel 2018.

La Disney non è l’unica a voler battere Netflix, per saperne di più cliccate qui.