GBWhatsapp rappresenta una vera e propria alternativa a quello che risulta essere il classico tipo di applicazione per messaggiare, ovvero Whatsapp.
Ecco di che cosa si tratta questa versione appunto differente all’applicazione stessa.

Un progetto in corso di sviluppo

GBWhatsapp non è la classica applicazione che si può scaricare presso il proprio store del dispositivo mobile come iTunes o Google Play.
Si tratta della classica apk, anche se questo programma viene definito come progetto, che deve essere scaricato direttamente dal sito web di atnfas_hoak ovvero degli sviluppatori.
Al contrario di tante altre applicazioni similari, che richiedono una disattivazione di sistemi di sicurezza ed un lavoro sul root di sistema, questa consente facilmente di poter essere utilizzata dato che basterà semplicemente installarla ed avviarla sul proprio dispositivo mobile per poterla far funzionare in maniera corretta senza alcuna perdita di tempo.
Proprio per tale motivo si parla di una buona alternativa dello stesso programma di Whatsapp visto che, oltre essere semplice da utilizzare, questo permette di accedere a diverse funzioni che risultano essere sicure.

Cosa consente di effettuare GBWhatsapp

Come prima cosa occorre parlare del fatto che questo particolare tipo di alternativa non entra in conflitto con la classica applicazione. Essa, infatti, è stata strutturata sulla base di Whatsapp ed allo stesso tempo è stata creata in modo tale che si possano evitare dei conflitti che potrebbero andare a bloccare il corretto funzionamento dello stesso Whatsapp. In questo modo si possono usare due numerazioni sullo stesso smartphone in modo semplice e veloce.

Leggi anche:  WhatsApp: 3 nuovi trucchi e funzioni con l'aggiornamento che nessuno conosce

Le funzioni che vengono aggiunte sono differenti ed in grado di garantire la possibilità di essere operativi al massimo senza che vi possano essere complicazioni: una di queste riguarda la privacy, che viene appunto implementata dallo stesso GBWhatsapp. Si deve mettere in risalto il fatto che questo particolare tipo di funzione consente di bloccare le classiche spunte blu, che permettono appunto di evitare che l’altro utente possa effettivamente vedere quando il suo messaggio viene letto.

Di conseguenza sarà possibile bloccar eventuali litigi che potrebbero essere causa appunto delle spunte blu su Whatsapp. Si potrà anche evitare di mostrare agli altri utenti l’orario d’accesso o quando si procede con la scrittura o registrazione di un messaggio da inviare: in questo modo si potrà decidere quando rispondere oppure no.

Tra le altre feature presente in questa articolare versione vi è la possibilità di inviare file di grandi dimensioni e bloccare le diverse chat, preservandone quindi il contenuto.
Sarà dunque possibile accedere a delle funzioni migliorate che riguardano appunto questo genere di programma: il tutto sarà facilmente accessibile all’utente che dovrà effettuare solo pochissimi passaggi per adoperare le diverse aggiunte ancora assenti, o comunque non sviluppate in maniera completa, da parte del team che gestisce le novità che riguardano appunto il classico Whatsapp.

Ecco quindi in cosa consiste questa particolare versione del noto programma, cosa propone e soprattutto cosa bisogna fare per sfruttarlo.