Sembra non esserci fine alle esplosioni di smartphone. Dopo la serie di incidenti avvenuti con la commercializzazione del Samsung Galaxy Note 7 nell’ultimo anno, giunge ora un nuovo caso riguardante HTC.

Esplode uno smartphone HTC e ferisce gravemente la proprietaria.

Il mese scorso, ci siamo imbattuti su Twitter in un post che riguardava l’esplosione di un Lenovo K4 Note in India. L’ultima esplosione improvvisa di un device in ordine di tempo arriva da uno smartphone HTC.

Nidhi Kapoor, tramite un post su facebook datato 28 giugno ed inoltrato ad HTC sostiene che il suo smartphone, l’ HTC Desire 10 Pro è improvvisamente esploso causandogli profonde ustioni alle dita della propria mano. La donna ha pubblicato una foto della sua mano completamente ingessata.

Nel post, ha indicato che lo smartphone nel momento della deflagrazione non era utilizzato nè per chiamare nè inserito nella presa di corrente per caricarlo.

Oltre a bruciarsi le dita, l’utente denuncia un’infezione agli occhi causata dall’esplosione stessa. Forse, potrebbe essere il risultato del fumo o di parti del telefono e della batteria che sono fuoriusciti a causa dell’incendio del device.
Lo smartphone è stato acquistato nel mese di gennaio ed il dispositivo non aveva alcun problema se non piccoli problemi con la risposta alle chiamate. HTC, inoltre non si è interessata in maniera così importante all’accaduto e non sta dando supporto adeguato alle difficoltà che sta avendo la donna nella vita di tutti i giorni, considerato che può usare una sola mano.
HTC sta, ad ogni modo, investigando sull’esplosione. Per chi non lo sapesse, HTC Desire 10 Pro è stato lanciato in India alla fine del 2016. Questo modello è la variante di fascia alta della serie Desire ed è dotata di interessanti funzionalità.
Vedremo come risolverà il caso l’azienda Taiwanese nelle prossime settimane.