Bene, ma non benissimo: dovessimo riassumere in un semplice concetto la situazione di Internet in Italia, questa sarebbe la frase più indicata. Il perché è dovuto al fatto che, nonostante l’aumento delle infrastrutture e delle connessioni, il nostro Paese risulta essere ancora indietro rispetto agli altri paesi del mondo e questo va ovviamente a svantaggio del nostro diritto di accesso alla cultura globale.

Un diritto che viene messo a repentaglio da una copertura non totale dei territori dello Stivale, e da una velocità di connessione che ancora zoppica e che non riesce a tenere il passo delle connessioni utilizzate in Europa. Ci troviamo di fronte, dunque, ad un vero e proprio problema, che necessita di una soluzione a brevissimo termine.

Velocità e copertura: le diverse tipologie di connessione

Attualmente in Italia sono due le tipologie di connessioni maggiormente gettonate: da un lato la fibra, moderna e veloce, dall’altro l’ADSL, di fatto diffusa nel 90% del territorio. Come potrete intuire già da questo piccolo accenno, ognuna di esse ha dei pro e dei contro. La fibra, pur essendo molto veloce e decisamente più stabile rispetto alle altre tipologie di connessione, ha una scarsa copertura (circa il 60% dello Stivale) e dunque non è detto che sia disponibile nella vostra località. L’ADSL, invece, pur essendo molto diffusa non può vantare una velocità tale da consentirci di sfruttare la rete per guardare film in streaming agilmente e per scaricare file massicci in breve tempo.

Internet in Italia: e se non c’è copertura?

Premesso che per la fibra non è anormale vivere in una zona senza copertura, questo teoricamente non dovrebbe accadere per l’ADSL: e invece accade, se fate parte di quel 10% di italiani che non possono nemmeno contare sulla sua presenza. Come fare quanto capita ciò? Nonostante le suddette problematiche in alcune aree geografiche italiane, trovare una soluzione è possibile. E lo è grazie a operatori e ISP come Linkem, che consentono di sfruttare Internet senza rete fissa con una connessione web via satellite. Questo significa che le suddette connessioni riescono a raggiungere anche le aree scoperte dall’ADSL, e dunque permettono a chiunque – in Italia – di poter godere di tutti i benefici concessi da una connessione a Internet.

Come velocizzare la connessione di casa?

Non basta avere accesso ad una connessione Internet, per poter vantare una velocità elevata. Spesso, infatti, esistono degli impedimenti che non ci consentono di sfruttare il loro massimo potenziale. Come velocizzare la connessione Web di casa, dunque? Innanzitutto intervenendo sui DNS (Domain Name Server), vere e proprie porte d’accesso che ci consentono di collegarci ai siti: cambiandoli e utilizzando quelli più veloci, possiamo davvero ottenere una velocità di molto superiore al normale. Questa è un’operazione possibile grazie a software come ad esempio DNS Jumper.

Inoltre, anche ridurre le interferenze è un buon metodo per velocizzare la connessione di casa: questo potrete farlo modificando le frequenze di trasmissione del router, vere e proprie autostrade per il traffico dei dati. Infine, si consiglia anche di riavviare il router ogni giorno.