Esistono diversi motivi per voler registrare una chiamata: una prova, una memoria di una procedura complicata di installazione, una telefonata con un call center. In Italia è legale a patto che sia effettuata da chi partecipa attivamente alla conversazione. La Corte di Cassazione, infatti, con la sentenza n.7239 ha stabilito che si tratta di “una memorizzazione digitale di quando captato dal nostro udito”. È illegale se a registrare è una terza persona estranea al dialogo. Vediamo come registrare le chiamate su Android.

Registrare una chiamata su Android è facile e si può fare senza root. Basta aprire Play Store e scaricare una delle tante app gratuite. La maggior parte è ben sviluppata e intuitiva. I bug speso sono risolti da costanti aggiornamenti. Alcuni telefoni non registrano le chiamate in modo soddisfacente perché il funzionamento è legato alle capacità dei diversi chipset/CPU della marca/modello di cellulare. In generale è necessario disporre almeno di Android 3.0 o 4.0. Tutte le app consentono di riascoltare la conversazione cliccando su “Nuova registrazione” nella barra di notifica o aprendo l’app.

Registratore di chiamate Appliqato è un’app gratuita e semplice. Dopo l’installazione, si sceglie la configurazione automatica oppure si va in Impostazioni e si seleziona Registra chiamate. Tanti i formati audio, il WAV riproduce con chiarezza. In genere la sorgente audio deve essere impostata su Mic o su Voice Communication. Esistono 3 opzioni: “registra tutto” che ignora solo le chiamate da non registrare; “ignora tutto” che registra solo le chiamate desiderate e “ignora contatti” che registra le conversazioni con chi non è in rubrica e quelle che si è deciso di registrare sempre. Nella versione PRO è possibile salvare le chiamate direttamente nel cloud. Quest’app consente di aggiungere note, condividere la telefonata, impostare il ritardo nella registrazione e attivare l’altoparlante. Le chiamate sono salvate automaticamente nella cartella Inbox con eliminazione automatica delle più vecchie. Possibile archiviare su scheda esterna SD.

Le applicazioni per registrare su Android sono molteplici

Call Recorder- Green Apple Studio è tra le più apprezzate. Registra e salva qualsiasi chiamata. Ha le stesse funzioni della precedente tra cui impostare le chiamate da registrare e quelle da ignorare. In più permette di registrare esclusivamente le telefonata in arrivo o in uscita e segnalare quelle importanti. Ha l’opzione multi selezione e invio. La visualizzazione del nome può essere fatta dal contatto e dalla foto. La sorgente audio è impostabile su Mic, chiamata vocale e videocamera. La condivisione dei file può avvenire con dropbox, google, SMS, Skype e Facebook. Per evitare l’eliminazione automatica delle voci registrate si può bloccare l’auto-pulizia. Prevede la possibilità di proteggere la privacy con l’impostazione di una password.

Call Recorder Boldbeast è gratis e si caratterizza per un audio di alto livello. Pulito e stabile sia da parte del chiamante che del chiamato. Registra le chiamate, le note vocali, l’audio di meeting e lezioni oltre ad avere tutte le principali funzioni compresa la password per la privacy e la possibilità di posticipare il momento dell’avvio della registrazione. Supporta la card esterna SD e la condivisione cloud. Come per le precedenti non c’è bisogno di root.

Registratore di chiamate ACR è tra le più efficienti app gratuite. Tra le numerose funzionalità ha il raggruppamento delle registrazioni per data, il contrassegno delle registrazioni come importanti per evitare la cancellazione automatica e la visualizzazione del nome e della foto del contatto. È prevista la protezione delle registrazioni con password. Supporta numerosi formati di registrazione (si deve selezionare quello più adatto al proprio smartphone) e diverse modalità di registrazione per numeri definiti, presenti o non presenti in rubrica o solo per contatti selezionati. La versione PRO è particolarmente interessante: e-mail automatica, registrazione automatica o manuale delle chiamate, integrazione con Dropbox, Google Drive e WebDAV.

Call recorder Voice recorder funziona molto bene sui sistemi Android. Registra tutte le chiamate in entrata e in uscita. Prevede white list e black list per le telefonate che non devono essere riprese. Ampia gestione dei file: ascolto, note e condivisione. È possibile memorizzare una conversazione come importante e visualizzare l’elenco dei file in ordine dal tempo o di nome. I formati di registrazione sono mp3, amr, wav. Password per la privacy. Salva anche su scheda SD.

Registratore di chiamata Geeks Lab è un’altra utility gratuita che permette di registrare una chiamata in tempo reale. Il suono è forte, compatto e stabile soprattutto se si utilizza l’altoparlante. Non si può usare con l’auricolare. Il suo pregio è che è supportata dalla maggior parte degli smartphone in commercio.