Twitter
Twitter: la situazione finanziaria migliora, ma non troppo

Finalmente il microblog Twitter ha iniziato ad uscire da un periodo negativo che ha caratterizzato gli ultimi anni – e in particolar modo gli ultimi mesi – della società di San Francisco. Gli ultimi risultati finanziari pubblicati dal social network hanno evidenziato alcuni aspetti più o meno positivi che fanno ben sperare il CEO Jack Dorsey e il suo staff. Il social che cinguetta non solo ha visto incrementare il numero di iscritti, ma ha constatato anche una diminuzione significativa delle perdite.

La relazione trimestrale del Q1 2017 ha evidenziato un aumento degli utenti del 14% circa. Nonostante l’aumento del numero di utenti attivi, però, i ricavi non sono aumentati visto che ammontano a 548 milioni di dollari (– 8% rispetto allo scorso anno). Nonostante la situazione finanziaria rimanga in passivo, è possibile notare tuttavia alcuni segnali di ripresa. Fra questi non possiamo non citare la diminuzione delle perdite del 23%, il cui totale ammonta a “soli” 62 milioni di dollari.

Leggi anche:  Twitter: ammette di aver rivelato la posizione di alcuni utenti senza consenso

Questi segnali di ripresa, seppur piccoli, dimostrano in modo inequivocabile che il microblog sta lentamente uscendo dal coma. Probabilmente ci vorrà tempo, ma Twitter può ritornare a mettere i bastoni fra le ruote ai competitors di sempre fra cui Facebook, Instagram e il sempre più popolare Snapchat. Staremo a vedere quali mosse adotterà Jack Dorsey e il suo team per aumentare le entrate.

Forse la soluzione potrebbe essere un miglior utilizzo delle trasmissioni in diretta. Twitter, un pioniere nel campo delle dirette streaming, potrebbe proporre nel corso dei mesi avvenire alcune soluzioni che potrebbero mettere in seria difficoltà la concorrenza. Non ci resta che stare alla finestra e vedere cosa accadrà.