xiaomi
Xiaomi Yi presenta Halo, un progetto di 17 fotocamere per un’esperienza a 360 gradi in collaborazione con Google

Due grandi brand da tempo impegnati nel rendere la tecnologia accessibile ai più, si sono incontrati. Google, tra le big della Silicon Valley da un lato, e Xiaomi l’ormai rinomata Apple orientale dall’altro. Il progetto consiste in una fotocamera a 360 gradi che darà pieno supporto alla realtà virtuale, su cui molti investono al momento. Il prototipo appena nato si chiama Halo.

La divisione Yi di Xiaomi, già famosa per le precedenti action cameras, si è impegnata nello sviluppo di questo oggetto. Dal sito ufficiale di Yi si viene infatti a conoscenza degli sforzi che le compagnie hanno effettuato per rendere il tutto possibile. Grazie a questo hardware sarà infatti possibile creare contenuti che ben si adattano ai visori VR ad oggi molto in voga. Ciò lo si deve alle 17 fotocamere posizionate su uno stand che consente la ripresa in più punti contemporaneamente. A detta del produttore, chi avrà modo di utilizzare Halo avrà il piacere di non farsi sfuggire alcun dettaglio.

xiaomi halo
17 sensori fotografici ed un setup articolato all’interno di Yi Halo

Xiaomi Halo sarà in grado di registrare video stereoscopici a 360 gradi con risoluzione 8K a 30fps oppure a 5.2K con 60 frames per secondo. La qualità descritta va ben al di sopra della concorrenza di Xiaomi al momento. L’ottimizzazione dei contenuti inoltre avviene grazie al JUMP Assembler, che garantisce standard di un grado piuttosto elevato.

Ma ciò che incuriosire è il momento in cui il progetto sia stato annunciato. Non è passata neppure una settimana infatti da quando GoPro ha presentato Fusion, un dispositivo molto simile con le stesse capacità. Chi riuscirà a conquistare il consenso di più utenti è difficile predirlo, resta comunque un dato di fatto che il rapporto qualità prezzo proposto da Xiaomi sarà competitivo al punto da creare molti grattacapi alle altre aziende.