WhatsApp

Le emoji sono diventate il pane quotidiano della nostra comunicazione. Soprattutto quando parliamo con amici, familiari e confidenti e soprattutto su WhatsApp, utilizziamo le faccine senza nemmeno accorgercene. Molti utenti stanno diventando sempre più ingordi quando si tratta di avare a disposizione nuove emoji e sono disposti a tutto – anche di travalicare i canali ufficiali – per riuscire nel loro intento.

Fatali in questo senso sono le catene di Sant’Antonio che girano sempre con costanza su WhatsApp. La nuova minaccia di WhatsApp si nasconde proprio dietro una di queste catene. Molti iscritti nelle ultime ore stanno ricevendo uno strano messaggio, inviato da amici, in cui si promette l’installazione di nuove emoji animate (in stile GIF). Gli utenti sono invitati a cliccare su un fantomatico link, non prima di aver girato il messaggio ad una dozzina di contatti.

Una volta cliccato sul link, arriva la brutta sorpresa. Si viene infatti reindirizzati ad un sito porno, da cui il telefono potrebbe uscire danneggiato con alcuni virus molto scomodi.

Gli hacker stanno puntando sempre di più su questi mezzucci, alcuni molto rudimentali, per riuscire nei loro obiettivo. Ricordiamo quindi a tutti, soprattutto ai meno avvezzi di tecnologia, di prestare sempre attenzione su cosa si clicca, pensando prima di agire. WhatsApp, infatti, attualmente non supporta le emoji animate ed offre già di per sé una vasta serie di faccine, in costante aumento con i vari update dell’applicazione.