Android Pay
Il sistema di pagamento elettronico di Big G approda in Belgio

Android Pay continua a “conquistare” nuovi territori. L’avanzata del servizio di pagamenti elettronico lanciato 17 mesi fa da Google sembra essere inarrestabile. Pochi mesi fa il servizio ha fatto il suo debutto ufficiale in Giappone e in Polonia. Nelle ultime ore Google ha aggiornato la lista dei paesi in cui il servizio è disponibile. A questo elenco è stato aggiunto il Belgio. Gli utenti Android che vivono in uno dei paesi in cui questo servizio è disponibile sono in grado effettuare pagamenti nei negozi abilitati in modo molto rapido e sicuro.

Attualmente in Belgio sono già numerosi i negozi, le GDO, i franchising e persino alcuni circuiti bancari che accettano Android Pay come sistema di pagamento. Fra questi ne ricordiamo alcuni in particolare:
• Carrefour;
• McDonald’s;
• Media Markt;
• H&M;
• BNP Paribas Fortis;
• Fintro;
• Hello bank!

Come funziona Android Pay

Utilizzare Android Pay è molto semplice. Basta effettuare il download dell’app dal Google Play Store e registrare all’interno della piattaforma la propria carta di credito o il porprio c/c. Una volta registrata la propria carta basterà sfruttare l’NFC presente nel proprio smartphone per effettuare la transizione (il negozio naturalmente deve accettare questo sistema di pagamento). Potete farvi un’idea ancora più chiara del funzionamento di Android Pay analizzando il seguente filmato:

Android Pay non è ancora disponibile in Italia, speriamo di non attendere ancora a lungo. Ecco la lista completa dei paesi abilitati:

  • Stati Uniti;
  • Regno Unito;
  • Singapore;
  • Australia;
  • Hong Kong;
  • Polonia;
  • Nuova Zelanda;
  • Irlanda;
  • Giappone;
  • Russia;
  • e Belgio.