Xiaomi Mi 6 AnTuTu
Il prossimo flagship di casa Xiaomi si prepara a scuotere il mercato, e lo fa nel modo giusto mostrando i suoi muscoli ancora prima di essere annunciato

Com’è ormai noto, in occasione del Mobile World Congress, Xiaomi alzerà il sipario sul Mi 6, prossimo smartphone top gamma dell’azienda cinese. Si tratta di un prodotto estremamente atteso, soprattutto perchè ha già mostrato la sua incredibile potenza in alcuni benchmark trapelati qualche giorno fa. Sembra però che Xiaomi stia pensando al lancio anche di una versione “low-cost” di questo Mi 6. Scopriamo insieme i dettagli.

Nei vari rumors, si è sempre parlato della CPU Snapdragon 835 accoppiata a 6GB di RAM in relazione allo Xiaomi Mi 6. Si tratta di una piattaforma hardware che, come detto in apertura, ha già dimostrato le proprie performance ottenendo risultati sbalorditivi nei benchmark. Accanto però alla versione con il processore di Qualcomm, si sta facendo sempre più largo l’ipotesi dell’esistenza di una versione “base”, con a bordo una CPU MediaTek Helio X30.

In questo caso, si parla di 1.999 Yuan (circa 270 euro) per accaparrarsi questa variante del Mi 6. Un prezzo contenuto, che certifica la volontà di Xiaomi di continuare a puntare in maniera importante sulla fascia media del mercato, un segmento sempre più importante nel settore smartphone. Se consideriamo inoltre che il dispositivo in questione dovrebbe essere il primo commercializzato ufficialmente anche fuori dalla Cina, ecco spiegato il perchè di diverse varianti.

Come sempre però, solo il tempo potrà darci una risposta. A questo punto il Mobile World Congress di Barcellona sarà uno snodo cruciale per comprendere la strategia messa in piedi da Xiaomi per il 2017. Staremo a vedere se l’azienda cinese, compiendo il salto al di fuori della propria terra natia, riuscirà ad ottenere i medesimi ottimi risultati.