Motorola Droid Turbo 3
Il nuovo Motorola Droid Turbo 3 spunta sul noto social Weibo in alcuni render: notate anche voi il comparto fotocamera Hasselblad?

Alcuni render spuntano su Weibo, il Twitter cinese, che mostrano il Motorola Droid Turbo 3: sarebbe il successore del Droid 2, conosciuto da noi come Motorola Moto X Force.

Cominciamo l’articolo dicendo che tutto quanto viene riportato qui sotto va preso con un pizzico di sale. I dubbi che questi render e le specifiche trapelate fanno sorgere sono tanti, e vedremo di analizzarli uno per uno.

In primis, il nome del prodotto. Dopo essere stata rilevata da Lenovo, Motorola ha decisamente cambiato politica per la nomenclatura dei suoi smartphone. Il Droid Turbo 2 è stata in America un’esclusiva di Verizon, mentre da noi lo abbiamo conosciuto con il nome di Moto X Force.

Uno dei punti di forza di questo dispositivo è stato il display con tecnologia ShatterShield, un vetro garantito contro urti e lesioni. Una sorta di Gorilla Glass corazzato, che ha dato vita ad una serie di test estremi condotti su questo smartphone, addirittura con cadute da 100m di altezza, per testarne l’effettiva resistenza.

Motorola sembrava aver abbandonato la serie Droid con l’annuncio dei vari Moto Z, una gamma completa di dispositivi i quali presentano una caratteristica peculiare: una ghiera di pin magnetici con cui è possibile espandere le funzionalità dello smartphone con dei mods, i famosi Moto Mods.

Sembra strano che Motorola decida di lanciare un nuovo smartphone top di gamma senza il supporto a questi Moto Mods, in quanto dalle immagini la contattiera non è presente. Altro dubbio che sorge dalle immagini riguarda il modulo fotocamera.

Ad un’analisi più da vicino si può scorgere come il modulo fotocamera sia brandizzato Hasselblad, famoso brand svedese per la fotografia. Il modulo da 16 Megapixel e apertura f/1.9, se fosse vero, farebbe gola a molti. Il dubbio riguarda però la veridicità di tale assunzione: Hasselblad ad oggi non ha mai realizzato un sensore per smartphone.

Se entriamo in un ambito puramente speculativo, neanche Leica fino allo scorso anno aveva mai co-progettato un sensore fotografico per smartphone. Grazie alla collaborazione con Huawei troviamo un sensore brandizzato Leica sui top di gamma della casa, Huawei P9 e P9 Plus.

Secondo il rumour, il Motorola Droid Turbo 3 monterebbe uno Snapdragon 820, processore presente sulla maggior parte dei top di gamma dello scorso anno. Insieme al processore di casa Qualcomm troviamo una dotazione di 4GB di RAM. Non sappiamo molto altro sulla dotazione tecnica, ma se il rumour si rivelasse anche in parte veritiero sentiermo parlare ancora (e presto) di questo Motorola Droid Turbo 3.