Samsung Galaxy Note 7
Samsung Galaxy Note 7 vietato a bordo di Alitalia

Samsung Galaxy Note 7 è ufficialmente vietato a bordo di ogni aereo della compagnia di linea nazionale “Alitalia”. La società, infatti, ha invitato i propri clienti a non imbarcare il dispositivo, al fine di evitare eventuali spiacevoli problematiche.

In un comunicato stampa apparso sul sito ufficiale dell’azienda, il gruppo “Etihad Airways” a capo della principale compagnia aerea italiana si è uniformato alle raccomandazioni emanate dall’EASA (European Aviation Safety Agency), invitato i passeggeri a non far salire a bordo lo sfortunato prodotto Samsung.

Giusto per ricordarlo, il dispositivo è al centro di fortissime critiche e polemiche nelle ultime settimane a causa dei suoi difetti di batteria. Alcuni esemplari, infatti, hanno presentato episodi di autocombustione spontanea, terrorizzando a morde i rispettivi possessori.

Samsung Galaxy Note 7 vietato da Alitalia, il contenuto del comunicato stampa

All”interno dello stesso comunicato è possibile leggere: «In merito alle raccomandazioni emanate dall’autorità aeronautica europea EASA e dell’autorità statunitense FAA sui rischi di incendio del Samsung Galaxy Note 7 segnalati dal costruttore, Alitalia invita i propri passeggeri a non imbarcare questo dispositivo in stiva, a tenerlo sempre spento e a non caricare la batteria durante la permanenza a bordo dell’aereo.» Una soluzione drastica ma espressamente volta a garantire la sicurezza di tutti i propri passeggeri.

Ma non finisce qui. A catena anche le altre maggiori compagnie aeree al mondo, tra cui proprio di recente “Lufthansa” (principale compagnia aerea tedesca) si apprestano ad interdire l’utilizzo del dispositivo a bordo. Una notizia che continua a far cadere nel ridicolo Samsung e che rischia di peggiorare ulteriormente la già precaria situazione (attualmente anche finanziaria) del gruppo sud-coreano.

Nella speranza che il tracollo del secondo leader mondiale nel settore smartphone possa avere al più presto fine, non ci resta che attendere ulteriori informazioni e novità in merito alla vicenda. Stay tuned su Tecnoandroid.it!