ps4-pro-e-ps4
Sony ha finalmente annunciato la nuova PS4 Pro

Dopo una lunga attesa, Sony ha finalmente annunciato la nuova PS4 Pro, versione potenziata della console originale, e la sua disponibilità a partire dal 10 novembre 2016. La PS4 Pro permette, infatti, una risoluzione in uscita di 4K affiancata dall’utilizzo della tecnologia HDR (High Dynamic Range), che garantisce uno spettro di colori più ampio ad un contrasto maggiore; queste caratteristiche permettono alla console di eseguire i giochi in un modo più fluido e con persino più dettagli.

Gli sviluppatori, inoltre, saranno in grado di iniziare a creare giochi con una “doppia” modalità, una “base” ed una “Pro”, ovviamente più esosa in termini di risorse e potenza rispetto a quelle richieste dalla console originale.Ma come si comporta la nuova PS4 Pro se paragonata al “vecchio” modello di casa Sony? Scopriamolo insieme.

Aspetto e dimensioni

La differenza più evidente tra la PS4 e la PS4 Pro è la presenza di uno strato aggiuntivo presente su quest’ultima. Mentre la console originale possiede due strati, separati da uno spazio in cui sono presenti il lettore dei dischi e le due porte USB, la PS4 Pro è costituita da tre strati.

E’ per questo motivo, infatti, che anche le dimensioni sono cambiate. La PS4 originale misura 275,1 x 305,1 x 53,1 mm, mentre la PS4 Pro misura 295 x 327 x 55 mm. Questo significa che sebbene la nuova console sia leggermente più grande della “vecchia”, l’altezza rimane quasi invariata.

Il tutto si traduce in un peso di circa mezzo chilo superiore nella nuova console di casa Sony.

Connessioni 

A livello di connessioni, la parte posteriore della PS4 Pro è quasi del tutto identica alla PS4 originale, a parte la presenza di una ulteriore porta USB 3.0, che potrebbe ricoprire un ruolo importante con l’avvento del PlayStation VR.

Un’altra possibilità è che questa ulteriore porta USB sia necessaria al funzionamento della nuova Playstation 4 Camera, piuttosto che al classico connettore Aux.

PS4 Pro e PS4: quali sono le differenze?

Diversamente dalla nuova PS4 Slim, la PS4 Pro, come la PS4 originale, include sul retro l’uscita audio ottica. L’ultima differenza è presente al livello della porta HDMI, che nella PS4 originale si ferma alla versione 1.4, mentre nella PS4 Pro è stata upgradata alla versione 2.0, in modo da consentire una risoluzione in uscita di 4K.

Drive ottico

Sebbene vi fossero state diverse speculazioni sulla possibile presenza di lettore Blu-ray Ultra HD, tali voci alla fine si sono rivelate errate. La PS4 Pro possiede infatti lo stesso lettore Blu-ray presente sulla console originale, con grande rammarico di tutti i fan di casa Sony.

La decisione della casa madre di “privare” la nuova nata di questa caratteristica, considerando che la Xbox One S di casa Microsoft ha il pieno supporto a questo tipo di drive ottico, potrebbe portare qualcuno ad ipotizzare che tale caratteristica sarà ad appannaggio di una nuova console di mamma Sony, di cui ancora nulla è dato sapere.

Componenti interne

Le maggiori differenze tra la PS4 Pro e la PS4 originale si trovano proprio al livello della componentistica hardware. Entrambe le console condividono una CPU octacore AMD Jaguar x86. Sebbene AMD abbia dichiarato che la versione equipaggiata sul modello Pro sia più veloce del modello originale, Sony ha mantenuto un tono di riserbo sulle specifiche esatte della velocità di clock della nuova CPU.

A livello di GPU abbiamo, invece, una idea più chiara dell’aumento di potenza rispetto alla generazione precedente, che passa da 1.84 TFLOP della PS4 originale a 4.2 TFLOP nel modello Pro. Questo enorme salto è ovviamente necessario per garantire le nuove funzionalità in Ultra HD.

Il modulo Wi-Fi della versione Pro include ora anche lo standard 802.11ac e il Bluetooth è passato dalla versione 2.1 alla 4.0. Entrambi questi upgrade sono presenti anche nel modello Slim.

Anche a livello della memoria RAM non sono stai effettuate modifiche, mentre nel caso dello spazio di archiviazione, il modello base presenterà direttamente un hard disk da 1TB, a differenza del modello originale, che esiste anche nella configurazione da 500GB.

Performance

Le performance sono il motivo principale per cui varrebbe la pena passare dal modello originale alla sua versione Pro. La PS4 Pro supporta infatti l’output a 4K, mentre la PS4 originale si ferma alla risoluzione Full HD (1080p).

Se consideriamo i servizi di streaming come Netflix o YouTube, la PS4 Pro è in grado di riprodurre i contenuti multimediali alla massima risoluzione disponibile. L’unica pecca rimane l’assenza di un drive ottico dedicato, che pertanto non permette la fruizione di contenuti in 4K direttamente da supporto fisico.

A livello gaming la questione si complica. Saranno infatti gli sviluppatori a decidere in che modo utilizzare la potenza bruta della nuova console. E’ probabile infatti che la maggior parte dei giochi prodotti dalle software house presentino una versione base ed una upscalata appositamente per la PS4 pro in modo da raggiungere la risoluzione 4K.

La PS4 Pro però non è abbastanza potente da permettere l’esecuzione di un gioco in 4K con tutti i settaggi impostati al massimo, ma comunque i risultati raggiunti sono francamente impressionanti.

Infine, sebbene il supporto all’HDR sopraggiungerà con l’avvento della PS4 Pro, questa funzionalità sarà disponibile anche per gli utenti della console originale tramite aggiornamento firmware. Resta comunque da vedere in che modo verrà supportato dagli sviluppatori.

Conclusioni 

La PS4 Pro è indubbiamente un passo avanti rispetto alla PS4, sebbene il raggiungimento del 4K richieda il venire a patti con alcuni compromessi. Le più grandi differenze tra la PS4 Pro e la PS4 originale risiedono nell’aggiunta visibilmente evidente di uno strato aggiuntivo della scocca e nel rinvigorimento di alcune delle componenti esterne, come la GPU e “forse” la CPU.

A questo punto la domanda sorge spontanea: ma conviene o no effettuare l’upgrade? Le risposte potrebbero essere molteplice, ma in sostanza tutto si risolve da due fattori. Se infatti possedete o avete intenzione di comprare nel breve termine un televisore in Ultra HD e, soprattutto, se avete una linea internet veloce (almeno 25Mbps in download) per la fruizione dei contenuti multimediali in streaming, allora l’acquisto della PS4 Pro potrebbe valere la differenza economica tra le due console.

Voi cosa ne pensate? Avete una PS4 e state valutando il passaggio alla PS4 Pro? Fatecelo sapere nei commenti.