Il Samsung Galaxy Note 7 nella nuova colorazione Blue Coral

Com’è ormai noto, il Galaxy Note 7 è uno dei dispositivi più attesi dal mercato, grazie all’hype che Samsung è riuscita a creargli attorno, oltre ovviamente alle ottime caratteristiche tecniche ed un design estremamente ricercato. Non deve dunque sorprendere che ci sia un numero enorme di preordini, che però stanno creando qualche grattacapo all’azienda coreana. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Samsung sta cercando di viaggiare ad una media di circa 3 milioni di unità al mese prodotte per questo Galaxy Note 7, nella logica di riuscire a garantire 18 milioni di unità spedite nelle prime settimane di commercializzazione. Nonostante questo sforzo incredibile da parte dell’azienda, le richieste continuano ad essere ben superiori a quanto garantito da Samsung, e questo sta portando inevitabilmente a dei ritardi per quanto riguarda le colorazioni Blue Coral e Silver, che sono quelle che richiedono delle tempistiche superiori in termini produttivi.

Chi dunque ha effettuato il pre-ordine per queste varianti cromatiche del Galaxy Note 7, si ritroverà a dover attendere oltre 3 settimane per poterlo ricevere, tempistiche oggettivamente elevate, soprattutto per un’azienda come Samsung che è riuscita sempre a garantire una certa velocità per quanto riguarda l’effettiva disponibilità dei dispositivi, soprattutto grazie al controllo diretto dei centri di produzione.

Leggi anche:  Galaxy Note 8 e iPhone 8 Plus hanno le migliori fotocamere del 2018

Si tratta comunque di un “intoppo” sul quale Samsung sta lavorando alacremente al fine di poterlo risolvere in vista del 2 settembre, quando appunto è previsto l’arrivo del Note 7 nei negozi a livello globale. In ogni caso, tutto questo certifica per l’ennesima volta l’incredibile successo che sta riscuotendo questo terminale, che si appresta sempre più a vivere questa seconda parte del 2016 da assoluto protagonista del mercato smartphone.