Microsoft Pix
Microsoft Pix integra un software di Intelligenza Artificiale che migliora la qualità delle immagini.

Microsoft ha lanciato Pix. L’ultima trovata di Redmond riguarda un’app proprietaria pronta a competere con Fotocamera, il software sviluppato da Apple. L’applicazione integra tutte le funzioni che, normalmente, sono presenti in una tradizionale app dedicata alla fotografia. Questa volta, a fare la differenza, vi è il supporto offerto dall’Intelligenza Artificiale che migliora la qualità delle immagini durante lo scatto. L’app è gratuita e, attualmente, risulta disponibile su iTunes.

Avete capito bene. Da ora in avanti, non avrete più bisogno di modificare le istantanee dopo esservi scattati un selfie o aver immortalato un momento di spensieratezza insieme ai vostri amici. Grazie alla nuova applicazione di Microsoft, potrete fotografare e registrare video con il vostro dispositivo applicando filtri ed effetti in automatico. E, soprattutto, al momento dello scatto.

La compagnia di Satya Nadella ha deciso di percorrere la strada dello sviluppo di nuove app proprietarie, che siano in grado di competere con i servizi elargiti da Apple. Con il lancio di Pix, molto probabilmente, Microsoft vuole conquistare, in particolar modo, i fedeli sostenitori della Mela Morsicata che, da sempre, godono di piccoli privilegi legati alla parola “personalizzazione“. Tuttavia, il passo per ingraziarsi anche gli utenti Android dovrebbe essere breve.

Come funziona Microsoft Pix

Quando un utente scatta una fotografia, Pix memorizza automaticamente 10 immagini prima e dopo il click. Un algoritmo di de-noising sceglie i fotogrammi migliori scartando quelli fuori fuoco e che recano una composizione peggiore o una serie di valori non ottimali. Il sistema elabora le 10 immagini per consentire all’Intelligenza Artificiale selezionare da uno a tre scatti. In una fase successiva, le tre istantanee migliori vengono processate per regolare ISO, esposizione, luce e altri parametri.

Microsoft Pix in funzione.

L’app integra un software per il riconoscimento del volto che regola, autonomamente, il contrasto, la saturazione e l’esposizione per bilanciare l’immagine e rederla più accattivante.

Microsoft Pix introduce la funzione “Live Image

Microsoft Pix cattura anche le Live Image, una sorta di versione migliorata delle Live Photos di iPhone. Invece di realizzare un breve video mosso e con audio disturbato, l’applicazione crea un filmato privo di audio, che si contraddistingue per una resa più stabile. Tale funzionalità si attiva in automatico in quanto il software è in grado di rilevare un movimento nell’inquadratura. Tra l’altro, il software in questione si serve di un’altra app proprietaria di Redmond, vale a dire Hyperlapse.

Nello specifico, qualora il sensore rilevasse un volto nell’inquadratura, il viso del soggetto inquadrato diverrebbe un punto focale su cui applicare l’ottimizzazione dell’immagine. Pertanto, quest’ultima viene fissata e processata per consentire all’utente di registrare un video in cui la riproduzione del movimento viene focalizzata verso chi si trova in secondo piano o sugli oggetti animati sullo sfondo.

I dispositivi compatibili con l’app di Microsoft

Per effettuare il download di Microsoft Pix, bastera recarsi direttamente sull’App Store. L’applicazione è compatibile su tutta la gamma di iPhone a partire dal 5s; su iPad Air e iPad Air 2; su iPad Mini 2, 3, 4 e su iPad Pro.