android nougat
Ecco quello che c’è da sapere su Android Nougat

Ormai che Nougat sia il nome della nuova versione di Android lo sanno anche i muri della nostra casa. E che porterà con sé alcune delle caratteristiche che molti hanno atteso per diverse generazioni anche. Il nuovo sistema operativo, dunque, nella sua versione più aggiornata si presenterà come più competitivo ad Android Marshmallow, che lo aveva preceduto l’anno scorso.

Tuttavia, le più incisive novità possono essere misurate con un paragone interessante con Android Lollipop, di due anni fa. Gli attuali sviluppi non sono troppo concentrati su una totale riprogettazione dell’interfaccia di Android, ma sono state concepite nuove funzionalità ed alcune modifiche che promettono di offrire una migliore esperienza all’utente.

Ecco quelle più interessanti. Noi ne abbiamo raccolte 32, ma magari con l’uso quotidiano ne scopriremo altre. A voi, quindi, tutto – o quasi – quello che c’è da sapere su Android Nougat 7.0:

  • Sarà attivato nel terzo trimestre del 2016;
  • I primi smartphone a ricevere l’aggiornamento ad Android Nougat saranno i Nexus;
  • E’ disponibile in versione beta che Google ha rilasciato prima di renderla disponibile ai consumatori;
  • Il multitasking nativo arriva a offrire una migliore produttività su tutti i tipi di dispositivi;
  • Le notifiche della stessa applicazione vengono raggruppate, ma possono essere cancellare singolarmente;
  • Le notifiche forniscono ulteriori informazioni;
  • L’impostazione rapida può essere personalizzata e avere più di un pannello;
  • Un tasto apposito consente di passare da un’app all’altra tra quelle utilizzate più recenti;
  • Android Nougat darà suggerimenti all’interno delle impostazioni;
  • È possibile accedere alle impostazioni dello schermo principale da un sottomenu;
  • Le configurazioni forniscono più informazioni rispetto al passato;
  • Con Instant App, gli utenti non dovranno scaricare un’applicazione per ottenere la stessa esperienza;
  • Android 7.0 inserisce un nuovo modo per salvare i dati;
  • Il nuovo SO potrebbe offrire un modo più avanzato di ricerca rispetto ai computer;
  • Sarà un passo importante nella realtà virtuale su dispositivi mobili;
  • Doze sarà ora attivato quando lo schermo è spento e ciò consentirà una migliore durata della batteria;
  • Si ha accesso alla calcolatrice nelle impostazioni rapide;
  • Sarà migliore la gestione della RAM;
  • Le applicazioni saranno aggiornate e installate più velocemente;
  • L’ottimizzazione delle app sarà più rapida;
  • Anche se Google ha riferito che il suo assistente sarà presente in un primo momento solo su Allo e sulla Home Page di Google, Android Nougat fa il primo passo verso quello che potrà essere, in futuro, il nuovo assistente virtuale Android;
  • Android 7.0 porta con sé una modalità notturna che riduce la luminosità e la tonalità del colore durante la notte;
  • Avrà una nuova icona per le cartelle;
  • Sarò dotato di un’opzione per rimuovere tutte le applicazioni recenti;
  • Si potrà rispondere dalle notifiche;
  • Anche le app saranno più rapide nelle loro azioni d’uso;
  • L’elaborazione delle foto è più veloce;
  • Nuove emoji saranno più “umane” e con diverse tonalità della pelle;
  • È possibile selezionare sfondi diversi dalla schermata iniziale e di blocco;
  • È possibile inserire le informazioni di emergenza;
  • Il blocco dei numeri sarà integrato tra le diverse applicazioni;
  • Il software basato su Android Nougat si basa su Tango.
Leggi anche:  Nubia Z11 si aggiorna ad Android 7.1.1 Nougat (alla buonóra)