Sony Xperia Home
Sony si dimostra attenta al feedback dei suoi utenti, integrando le feature più richieste

Sony è ufficialmente la prima casa ad integrare in maniera nativa Google Now all’interno del launcher di default presente in tutti i suoi dispositivi, l’Xperia Home: interfaccia sempre più pulita e simile al launcher stock, con i vantaggi delle personalizzazioni Sony.

Momento particolare per Sony, che con la divisione mobile non naviga in acque felici, complice il fatturato inferiore a quello previsto dopo gli insuccessi di mercato della serie Z ed X. Risulta facile comprendere come Sony stia allora ripiegando sul supporto verso la community per consolidare la sua posizione, oggi in bilico più che mai.

Da tempo Sony ha avviato un programma di testing per i suoi utenti, proponendo in varie fasi softiware in versione beta, come l’update a Marshmallow di alcuni dispositivi Android, o del launcher Xperia Home.

L’implementazione di feature è lenta ma costante, in un continuo scambio tra sviluppatori e utenti che si confrontano sulle proposte ritenute più utili. Stupisce però che tra le novità aggiunte all’ultima beta disponibile per Sony Xperia Home ci sia l’integrazione nel launcher della scheda Google Now, accessibile mediante swipe verso destra.

Google non ha mai rilasciato strumenti per poter usufruire dei servizi di Google Now a terzi, ne alcun produttore di telefoni ha mai integrato fin’ora questi servizi nel proprio launcher. Resta da capire quindi se Sony abbia collaborato con Google per portare questa novità, ed essere magari il capofila di un trend che vedremo sempre più spesso, o la possibilità di integrare i servizi c’è ed è disponibile per tutte le case produttrici, ma nessuno ha mai voluto implementarla fin’ora.

Qualunque sia la risposta, sappiamo che sarete ansiosi di provare le novità dell’ultimo aggiornamento di Sony Xperia Home beta: se fate già parte del programma vi basterà scaricare l’ultimo aggiornamento. Se non fate parte del programma beta potete seguire questo link e scegliere di diventare tester della community di Google+; una volta fatta questa operazione dopo poco dovreste ricevere una notifica per scaricare il launcher.