Wiko
Wiko presenta Jerry, il suo nuovo entry-level.

Il marchio francese Wiko punta ancora una volta su uno smartphone dal prezzo estremamente basso. Si intitola semplicemente Jerry, è stato presentato in Germania e ha buone specifiche tecniche, pur essendo comunque un entry-level.

  • Ad un paio di mesi dal lancio di Fever Special Edition, avvenuto in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, il brand transalpino Wiko riparte da un nuovo terminale. Si tratta di un dispositivo mobile di fascia bassa con buone specifiche tecniche e un prezzo complessivo altamente competitivo.

Il suo nome è Jerry e appare come un device adatto ai giovani, un po’ come i modelli appartenenti alla gamma U Feel presentati nello scorso mese di febbraio. Il primo aspetto che salta all’occhio è senza ombra di dubbio rappresentato da un design ben curato, con un interessante corpo in metallo. Desta curiosità anche la tonalità bicolore, con diverse scelte disponibili per chi bada molto all’aspetto estetico di un telefono cellulare.

Le specifiche tecniche di Wiko Jerry

Diamo ora una rapida occhiata alla scheda tecnica di Wiko Jerry, con diversi elementi tutti da scoprire:

  • Dimensioni: 145,1 x 73,5 x 9,6 millimetri;
  • Peso di 166 grammi;
  • Display da 5 pollici con risoluzione WVGA da 480 x 854 pixel e tecnologia IPS;
  • Processore MediaTek quad-core con chip Cortex-A7 e clock a 1,3 GHz;
  • RAM di 1 GB;
  • Storage interno di 8 GB, espandibile tramite una scheda microSD fino a 64 GB;
  • Fotocamera posteriore da 5 megapixel con zoom digitale x4;
  • Fotocamera frontale da 2 megapixel;
  • Sistema operativo Android 6.0 Marshmallow;
  • Batteria interna da 2000 mAh;
  • Supporto Dual SIM, 3G.
Leggi anche:  Wiko VIEW, lo smartphone widescreen disponibile in Italia a 199.99 euro: tutte le caratteristiche

Le specifiche tecniche del nuovo smartphone di Wiko sono ideali per chi non ha grandi pretese. Vanno segnalate anche le combinazioni di colori disponibili: turchese-argento, nero-grigio o rosa-argento. Fino ad ora il modello è disponibile nel paese di origine e in Germania ad un prezzo di circa 100 euro. Nessuna notizia, invece, sul suo possibile arrivo in Italia.