android pay
Android Pay semplificherà i pagamenti attraverso gli smartphone

Android Pay sta per arrivare nel Regno Unito: data di uscita, banche e carte supportate, oltre ai luoghi dove si può utilizzare per pagare le cose tramite il proprio smartphone.
Alla sua conferenza I/O di giugno 2015, Google ha annunciato una serie di nuove interessanti novità, tra cui l’ultima versione del suo sistema operativo mobile (Android Marshmallow), Google Foto e Android Pay. Il servizio ha sostituisce Google Wallet e consente agli utenti di Android di pagare per una varietà di prodotti e servizi che utilizzano solo i telefoni dotati di tecnologia NFC (Near Field Communication).

Android Pay pronto a metter piede fuori dagli Stati Uniti

Google, tramite un post sul blog, ha comunicato che Android Pay sarà disponibile nel Regno Unito nei prossimi mesi.
I pagamenti mobili sono visti come un mercato potenzialmente enorme da parte delle principali aziende tecnologiche, e con Apple Pay già implementato nel paese della regina Elisabetta II, la battaglia si accende ancora di più una volta che arriveranno anche Google e Samsung.

Il nuovo servizio di Big G sosterrà le carte di credito MasterCard e Visa da molte delle principali istituzioni finanziarie del paese – tra cui Bank of Scotland, First Direct, Halifax, HSBC, Lloyds Bank, M & S Bank , MBNA e Nationwide Building Society – con nuove banche che si aggiungeranno nei prossimi tempi.

I clienti saranno avvisati quando il servizio sarà reso disponibile, così da poter effettuare i pagamenti mobili fino ad un ammontare di 30 sterline toccando lo smartphone sullo scanner presso i punti supportati. Per pagamenti di 100 sterline, i clienti dovranno riporre il proprio telefono sul terminale, quindi immettere un codice PIN.

Inoltre Android Pay aiuterà a velocizzare la procedura di pagamento delle app preferite presenti sul Play Store di Google. Non sarà più necessario, infatti, inserire il dettaglio di pagamento o l’indirizzo ogni volta che si desidera fare shopping.
Non solo, il sistema di pagamento del colosso di Mountain View si potrà utilizzare anche per spostarsi a Londra sulla metropolitana, sugli autobus e treni con Transport for London (TfL).

Nel caso vi stiate chiedendo se è possibile utilizzare Android Pay o no, ci sono un paio di cose è necessario controllare.
In primo luogo, uno smartphone con sistema operativo Android 4.4 o superiore e un chip NFC. Questo copre una grande quantità di telefoni Android, tuttavia ci sono anche le eccezioni come il OnePlus 2 che non possiede un chip NFC.
Vale anche la pena sottolineare che non c’è bisogno di uno scanner di impronte digitali sul telefono per poter utilizzare questo sistema di pagamento, ma rimane sempre un metodo più sicuro di autorizzazione.

Anche se non è esattamente un enorme disagio dover continuare ad usare metodi più tradizionali di pagamento come le carte di credito, la comodità di usare uno smartphone è qualcosa che diventerà subito evidente.